Il gruppo di consumatori afferma che la Volkswagen perde la causa legale in Italia per il jet diesel

Un tribunale di Venezia ha ordinato a Volkswagen di risarcire oltre 63.000 clienti italiani per lo scandalo delle frodi sulle emissioni dei jet diesel con un risarcimento di oltre 200 milioni di euro, ha annunciato l’Associazione dei consumatori.

In una dichiarazione rilasciata mercoledì sera, il gruppo Altroconsumo ha dichiarato di aver ottenuto una vittoria “storica” ​​nella class action contro il colosso automobilistico tedesco.

La corte ha stabilito che “€ 3.300 (più gli interessi) andranno a ciascuno degli oltre 63.000 consumatori che hanno aderito alla class action” dopo aver acquistato i modelli di auto implicati nello scandalo, ha affermato.

La rivelazione nel 2015 che Volkswagen ha installato dispositivi in ​​11 milioni di auto diesel in tutto il mondo per falsificare i test sull’inquinamento ha fatto precipitare l’azienda in una profonda crisi.

Lo scandalo è costato finora al colosso automobilistico tedesco oltre 32 miliardi di euro in multe, spese legali e danni e da allora ha intrappolato molte delle più grandi case automobilistiche europee.

“Davide ha sconfitto Golia e ancora una volta ha dimostrato che l’unione fa la forza”, ha dichiarato Federico Cavallo, Responsabile Relazioni Esterne di Altroconsumo.

“Dopo i consumatori americani, tedeschi e spagnoli, dopo cinque anni di attesa, è finalmente arrivato il momento anche per gli italiani di ottenere giustizia”, ​​ha aggiunto.

Nessun commento immediato da Volkswagen.

READ  JSW Steel ha completato l'acquisizione di una partecipazione del 31% nell'italiana GSI Lucchini

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x