Il Marocco vuole indagare sull’arrivo del leader del Polisario in Spagna | Notizie dal Medio Oriente

La decisione della Spagna di ospitare il leader del Polisario Ghali senza informare Rabat ha portato a una tensione nelle relazioni tra i due paesi.

Il Marocco ha esortato la Spagna ad aprire un’indagine sulle circostanze dell’arrivo del leader indipendentista del Sahara occidentale nel paese per ricevere cure mediche e per spiegare le sue scoperte a Rabat.

Sabato, il direttore generale del ministero degli Affari esteri, Fouad Yazoura, ha affermato che Madrid deve chiarire “le circostanze, le circostanze e la complicità che hanno portato all’ingresso fraudolento di questa persona con documenti falsi e identità usurpata”.

La decisione della Spagna di ospitare il leader del Polisario Ibrahim Ghali senza informare Rabat mentre utilizzava ciò che il Marocco descrive con i documenti di viaggio forniti dall’Algeria e un nome falso, ha fatto arrabbiare Rabat, che considera il Sahara occidentale parte del Marocco.

Il Fronte Polisario, sostenuto dall’Algeria, cerca l’indipendenza della regione. L’anno scorso, ha detto che stava riprendendo la lotta armata che è stata sospesa da un cessate il fuoco mediato dalle Nazioni Unite nel 1991, anche se c’erano poche prove dei combattimenti.

A dicembre, gli Stati Uniti hanno riconosciuto la rivendicazione del Marocco sul Sahara occidentale in un accordo che includeva anche il rafforzamento dei suoi legami con Israele da parte di Rabat.

Lunedì, il Marocco sembra aver allentato i controlli alle frontiere con l’enclave spagnola di Ceuta in Nord Africa, spingendo migliaia di persone ad attraversare quello che è de facto territorio europeo.

In seguito Rabat ha incolpato i valichi per il tempo e la stanchezza delle guardie di frontiera, anche se gli analisti hanno detto che sembrava essere collegato alla disputa diplomatica con Madrid.

READ  Il giudice degli Stati Uniti ordina alla società di revisione di consegnare i documenti finanziari di Trump al comitato della Camera

Ghali deve affrontare una convocazione in Spagna in un procedimento per crimini di guerra contro di lui. Tuttavia, la Corte Suprema spagnola ha respinto una richiesta dei querelanti del caso per il suo arresto.

Il Marocco ha convocato il suo ambasciatore in Spagna per consultazioni questa settimana e ha detto venerdì che le relazioni tra i due paesi si deteriorerebbero se Ghali avesse lasciato la Spagna senza processo.

Ad aprile, il Marocco ha convocato l’ambasciatore spagnolo per esprimere la sua “indignazione” dopo che Ghali ha avuto il permesso di entrare in Spagna. Il ministero degli Esteri spagnolo ha detto all’epoca che gli era stato consentito l’ingresso nel Paese “per motivi puramente umanitari”.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x