― Advertisement ―

spot_img

Harper's Bazaar Italia nomina Massimo Russo caporedattore

Milano— La rivista italiana Harper's Bazaar sta mettendo insieme una squadra per guidare il prossimo capitolo della rivista patinata, introdotta nel paese nel 2019. Massimo...
HomeEconomyIl ministro dell'Economia saudita discute di commercio con un funzionario italiano

Il ministro dell'Economia saudita discute di commercio con un funzionario italiano

RIYADH: Il segretario generale dell'Organizzazione per la cooperazione islamica, Hussein Ibrahim Taha, ha incontrato recentemente a Tashkent la presidente del Senato uzbeko, Tanzila Narbayeva, secondo quanto riferito sabato dall'agenzia di stampa saudita.

Durante l'incontro, che ha affrontato varie questioni regionali e globali all'ordine del giorno dell'OIC, Taha ha elogiato l'Uzbekistan per il suo ricco patrimonio culturale e scientifico e ha sottolineato che il Premio OIC Tourism City – assegnato a Khiva in Uzbekistan per l'anno 2024 – riconosce il governo di Uzbekistan. Sforzi compiuti per sviluppare il settore del turismo e valorizzare questo patrimonio.

Ha espresso il suo apprezzamento per l’Uzbekistan che ospita la 12a Conferenza islamica dei ministri del turismo a Khiva dall’1 al 2 giugno, che, ha detto Taha, “contribuirà in modo significativo a promuovere il turismo e lo scambio culturale tra gli stati membri dell’OIC”.

Taha ha anche riconosciuto il progresso sociale ed economico raggiunto dall'Uzbekistan, sottolineando i suoi grandi sforzi verso l'integrazione sociale ed economica regionale.

Per quanto riguarda la Palestina, il Segretario generale dell'Organizzazione per la cooperazione islamica ha sottolineato gli sforzi compiuti per fermare l'aggressione israeliana nella Striscia di Gaza, nonché la necessità di un cessate il fuoco immediato e la fornitura di aiuti umanitari adeguati e sostenibili agli abitanti di Gaza. .

Per quanto riguarda l'Afghanistan, Taha ha elogiato il ruolo dell'Uzbekistan nel promuovere la pace, la sicurezza, la stabilità e lo sviluppo sociale ed economico, oltre a fornire aiuti umanitari.

Taha e Narbaeva hanno anche discusso delle iniziative dell'OIC per affrontare l'islamofobia e i sentimenti anti-islamici, sottolineando l'importanza di promuovere i principi islamici di pace e tolleranza attraverso l'educazione, il dialogo interreligioso e la sensibilizzazione ai media.

READ  L'Italia spera di evitare il ripetersi di impreviste tasse sull'energia

L'incontro ha inoltre discusso dei programmi sociali, economici e di sviluppo incentrati sull'istruzione, sulla cooperazione scientifica, sullo sviluppo sostenibile e sulla riduzione della povertà.

Si è discusso anche della cooperazione culturale, con particolare attenzione alla conservazione e alla promozione del patrimonio degli Stati membri dell'OIC attraverso pubblicazioni, mostre e scambi culturali.

Narbayeva ha espresso il sostegno dell'Uzbekistan a varie iniziative dell'OIC, sottolineando la sua cooperazione attiva con l'OIC in aree che vanno dalla cultura e patrimonio all'emancipazione dei giovani e delle donne.

Mentre era in Uzbekistan, Taha ha incontrato anche il ministro degli Esteri del paese Bakhtyur Saidov, dove hanno discusso di un'ampia gamma di questioni internazionali.