Il movimento 5 stelle italiano sta perdendo il suo splendore: Politico

Fai clic su Riproduci per ascoltare questo articolo

Le 5 stelle italiane devono affrontare una crisi d’identità che rischia di dividere il traffico in due.

Dopo essersi definito per tanto tempo un movimento anti-establishment, il partito ha deciso la scorsa settimana di sostenere un governo di chiara costituzione guidato dal premier Mario Draghi, nominato dopo il crollo del governo di coalizione a 5 stelle guidato dal premier Giuseppe Conte in mezzo a controversie sulla soluzione della pandemia. Piani.

Ma un gruppo ribelle di 31 parlamentari fondamentalisti a 5 stelle ha rifiutato di approvare la decisione e ha votato contro Draghi. Altri 20 non si sono presentati per votare. Adesso rischiano l’espulsione dal partito. 5Star è alle prese con cosa significhi per un gruppo esterno scettico europeo lavorare a stretto contatto con Draghi, l’ultimo insider europeo. Draghi una volta dirigeva la Banca centrale europea ed è un aperto sostenitore dell’integrazione europea associata pagare Le politiche economiche dell’Italia nel 2011 che non si allineavano bene con le origini scettiche a 5 stelle dell’Europa.

Entrare nel governo di Draghi significa anche lavorare con un acerrimo avversario, Forza Italia di Silvio Berlusconi.

Tuttavia, l’adesione all’alleanza di Draghi offre al partito anche una piattaforma per perseguire alcuni dei suoi obiettivi chiave – come l’agenda per la protezione ambientale – e avere una mano nel modo in cui vengono spesi i 209 miliardi di euro che l’Italia dovrebbe ricevere dall’Unione Europea. per recuperare dopo la pandemia.

Il disaccordo sulla decisione è il culmine di una rottura attesa da tempo tra le due ali del partito pragmatico e fondamentalista, che era sempre stato tenuto insieme da un inaspettato miscuglio di ideologie. Ciò potrebbe portare a una fazione separatista dal Movimento a 5 stelle che forma un nuovo partito. Anche prima della ribellione di Draghi, più di 40 parlamentari a 5 stelle avevano precedentemente abbandonato il movimento.

READ  CA Indosuez Wealth (Italia) seleziona SpA come appaltatore esterno di risorse umane a pieno titolo

“5Star è stato creato per superare i poteri delle istituzioni finanziarie su persone e stati”, ha detto il senatore Matteo Maneiro, uno dei membri a 5 stelle che hanno votato contro Draghi. “Votare per questo governo è negare una delle nostre ragioni di esistenza”.

Scegli un confetto

Quando Draghi è stato scelto all’inizio di questo mese per formare un nuovo governo di coalizione, il Movimento 5 Stelle ha affrontato un dilemma: il sostegno di Draghi a rimanere al governo e l’abdicazione di alcuni ideali consolidati, o opposizione, e una perdita di potere e influenza pur mantenendo ideologici purezza.

5 stelle hanno posto la domanda ai loro membri, circa il 60 percento Continua Invita i leader del partito a sostenere la nuova amministrazione.

Poi sono iniziate le spaccature. Alessandro Di Batista, figura di spicco dell’Ala 5 Stelle Fondamentalista, ha lasciato la festa, inserzionistaLa mia coscienza politica non può più continuare.

Dopo la sua avanzata, mercoledì e giovedì 15 senatori e 16 legislatori hanno votato contro Draghi in un voto di fiducia, con un annuncio a 5 stelle dell’espulsione venerdì.

“Questa non è la persona giusta da gestire [EU] Maneiro ha detto, citando le passate posizioni economiche di Draghi e le preoccupazioni per la spinta di Draghi per una maggiore integrazione europea e un maggiore rimpatrio dei migranti.

Ma i lealisti del partito hanno ribattuto che la loro presenza al potere consente loro di promuovere l’agenda ambientale a 5 stelle e di stabilire alcune condizioni, come la creazione di un nuovo ministero superiore per la transizione verde.

La deputata Valentina Barzotti ha detto in un discorso alla Camera dei rappresentanti prima del voto: “Essendo al governo, possiamo difendere i risultati che abbiamo ottenuto da 5 stelle, e migliorare questo Paese e la vita quotidiana dei suoi cittadini”.

READ  Sono state segnalate frodi e frodi informatiche

Nel loro confronto con Draghi, i disertori hanno anche violato la regola interna delle 5 stelle per rispettare il voto dei membri del movimento online.

Un senatore a 5 stelle ha detto che perseguire il voto dei membri è sacrosanto: “La rete deve decidere. Chi vota contro la volontà dei membri è contro i valori del partito e questo è un motivo sufficiente per l’espulsione”.

I dissidenti non erano gli unici tentati di sfidare Draghi, secondo due parlamentari a 5 stelle. Il senatore ha detto: “Ci sono molti dubbi, tutti abbiamo dei dubbi”.

L’ex ministro delle Infrastrutture Daniel Toninelli, un membro a 5 stelle, ha espresso le sue preoccupazioni.

a video Sui social, Toninelli ha detto che il suo voto per Drake è “non incondizionato” e dovrebbe essere guadagnato quotidianamente.

Il futuro del movimento a 5 stelle

Se espulsi, alcuni oppositori affermano che proveranno a formare un gruppo parlamentare per aiutare a opporsi al governo di Draghi. Può includere alcuni di coloro che hanno lasciato 5 stelle in precedenza. De Batista sottolineato Può aiutare, scrivendo su Facebook che è tempo di costruire una forte opposizione.

Tuttavia, quelli vicini al Movimento 5 stelle hanno affermato che un tale gruppo dissidente avrebbe lottato per trovare un terreno comune.

“Sarà difficile per loro coordinarsi armoniosamente”, ha detto un ex insider di 5Stars. “Sono molto diversi – non molte cose li uniscono”.

Altri che rischiano l’espulsione, tra cui Mantero, intendono presentare ricorso contro il loro licenziamento e tornare al programma a 5 stelle.

Attualmente, le defezioni hanno già dato al governo un 5 stelle in meno: ora ci sono più senatori di destra che sostengono Draghi che rappresentanti del centro-sinistra.

READ  USTR deve l'India, l'Italia e la Turchia per le tasse digitali; Stop ai dazi doganali

A lungo termine, Lorenzo Brigliasco di You Trend ha affermato che sostenere partiti come Forza Italia potrebbe costare 5 stelle nei sondaggi.

“Il sostegno ai vecchi partiti politici può avere un effetto sul loro voto”, ha detto Brigliasco, aggiungendo che Draghi era meno popolare tra gli elettori a 5 stelle rispetto a Conte, l’ex primo ministro.

Attualmente, l’affluenza alle urne a 5 stelle è solo del 15% a livello nazionale, in calo rispetto al 32% che li ha portati al potere nel 2018. Se questi numeri continuano, circa tre quarti, o quasi 200, dei parlamentari a 5 stelle lo sono, perderanno. i loro seggi alle prossime elezioni.

Questa scoperta potrebbe indicare il declino dell’ondata populista che ha portato al potere i Cinque Stelle nel 2018.

Gli analisti affermano che la migliore possibilità per il movimento 5Star di rimanere come il partito principale è di unirsi a Conte, che non ha alcuna affiliazione al partito ma è vicino a 5Stars e ha ottenuto tassi di approvazione superiori al 60% per la maggior parte dell’anno passato.

Conte ora è tornato a lavorare all’Università di Firenze, senza spiegare le sue prossime mosse politiche. Ma nella sua ultima conferenza stampa come primo ministro, ha suggerito di tornare, dicendo “ai miei amici del Movimento 5 stelle: io sono qui e sarò qui”.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x