Il New York Post Murdoch pubblica aspre critiche a Donald Trump

È stato pubblicato online venerdì sera, più o meno nello stesso periodo in cui un altro quotidiano di Murdoch, il Wall Street Journal, ha pubblicato un editoriale fortemente critico nei confronti dell’ex presidente.

rivista chiamata “Il presidente in carica il 6 gennaioHa elogiato il vicepresidente Mike Pence. “Il personaggio è stato rivelato in crisi e il signor Pence ha superato il processo il 6 gennaio. L’editoriale della rivista diceva che il signor Trump aveva completamente fallito nei suoi affari”.

Entrambi i giornali sono stati notevolmente più critici nei confronti di Trump rispetto al più grande oratore di Murdoch di tutti i tempi, Fox News, sebbene i telespettatori più vicini abbiano anche notato alcune indicazioni che Fox potrebbe essere in lutto per Trump.

The Right Network non mostra più i suoi raduni, per esempio. Il potenziale candidato alla presidenza del 2024 Ron Dientis, il governatore della Florida, è stato ospite in primo piano su Fox mentre Trump ha tenuto una manifestazione venerdì sera.

Sia il giornale che il Post hanno comitati editoriali conservatori che credono riflettano le opinioni di Murdoch. Murdoch ha affermato lo scorso autunno che i conservatori dovrebbero assumere un ruolo attivo nel dibattito politico americano, “ma ciò non accadrà se il presidente Trump rimarrà concentrato sul passato”.

Se Murdoch stava cercando di dare consigli a Trump, non ha funzionato. Trump ha continuato a diffondere bugie sulle elezioni del 2020 e a minare l’indagine della Camera sulla ribellione del 6 gennaio.

Dopo la prima udienza in prima serata del comitato della Camera il mese scorso, il comitato editoriale del giornale ha affermato che le prove sono servite a ricordare che “Trump ha tradito i suoi sostenitori”.

READ  Sanzioni imposte agli iraniani accusati di presunti tentativi informatici di influenzare le elezioni statunitensi del 2020

Mentre i redattori editoriali sono rimasti scettici nei confronti della commissione della Camera e hanno criticato la mancanza di controinterrogatorio, venerdì, dopo la seconda udienza in prima serata, hanno scritto quanto segue: “Non importa le tue opinioni sulla commissione speciale del 6 gennaio, i fatti che sollevi alle udienze sono preoccupanti”. .Il più terrificante finora è arrivato giovedì in un’audizione sulla condotta del presidente Trump quando sono scoppiati disordini e si è seduto a guardare la TV, postando tweet infiammatori e rifiutandosi di inviare aiuto”.

Piuttosto che inventare scuse o cambiare argomento, come hanno fatto alcuni commentatori conservatori, l’editoriale del quotidiano affermava che Trump aveva “fallito” nel suo dovere di comandante in capo.

La pagina editoriale del giornale, che il mese scorso ha scritto “abbiamo bisogno di un nuovo inizio” con un “nuovo gruppo di conservatori”, è andata ancora oltre nel suo editoriale dopo l’audizione in prima serata di giovedì.

Il quotidiano afferma: “Spetta al ministero della Giustizia decidere se questo sia un reato”. “Ma in linea di principio, in termini di carattere, Trump ha dimostrato di non meritare di essere di nuovo l’amministratore delegato di questo Paese”.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x