Il Nicaragua richiama i suoi ambasciatori in 4 paesi con un movimento reciproco | notizie sui diritti umani

Il governo di Ortega richiama gli ambasciatori di Messico, Colombia, Argentina e Costa Rica dopo che i paesi hanno adottato misure simili.

Il governo del Nicaragua ha detto lunedì che il Nicaragua ha richiamato i suoi ambasciatori in Messico, Argentina, Colombia e Costa Rica per “consultazioni”.

Il governo del presidente Daniel Ortega ha dichiarato in una dichiarazione trasmessa dai media statali che la convocazione era in risposta a mosse simili dei quattro paesi contro il Nicaragua.

Messico, Argentina e Colombia hanno recentemente richiamato i propri ambasciatori a causa di una diffusa repressione da parte del governo Ortega contro esponenti dell’opposizione e candidati presidenziali, mentre il Costa Rica poche settimane fa ha sospeso la nomina del suo ambasciatore nel Paese.

Decine di leader dell’opposizione e contendenti alla presidenza sono stati arrestati dall’inizio di giugno in Nicaragua, mentre il governo ha arrestato individui accusati di aver tramato un colpo di stato contro Ortega.

Gruppi per i diritti e osservatori internazionali hanno accusato il leader sandinista di 75 anni di crescente autoritarismo, affermando che l’ondata di arresti mira a spianare la strada all’offerta di Ortega di assicurarsi un quarto mandato consecutivo come presidente alle elezioni del 7 novembre.

La scorsa settimana, il Consiglio elettorale del Nicaragua ha escluso anche il principale partito di opposizione del Paese, che aveva presentato una lista per sfidare Ortega alle elezioni.

Ciò ha suscitato una condanna diffusa, anche da parte degli Stati Uniti, che sabato hanno affermato che il voto imminente aveva “perso ogni credibilità”.

In una dichiarazione, il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha affermato che la mossa per squalificare la coalizione dei cittadini per la libertà (CXL) ha mostrato che Ortega e sua moglie, il vicepresidente Rosario Murillo, avevano un “desiderio di rimanere al potere a tutti i costi”.

READ  TDSB per riportare il modello "quadmester" per gli studenti delle scuole superiori il prossimo anno

“Gli Stati Uniti considerano le ultime azioni antidemocratiche e autoritarie del regime – guidate dalla paura di Ortega di una perdita elettorale – come il colpo finale contro le prospettive del Nicaragua di elezioni libere ed eque entro la fine dell’anno”, si legge nella nota.

“Quel processo elettorale, compresi i suoi risultati finali, ha perso ogni credibilità”.

Gli Stati Uniti e l’Unione Europea hanno imposto una serie di sanzioni e restrizioni sui visti ai funzionari nicaraguensi e ai loro parenti nelle ultime settimane nel tentativo di fare pressione sul governo affinché rilasci i detenuti e garantisca elezioni libere ed eque.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x