Il nuovo libro mette kibosh sull’emotività dei film della seconda guerra mondiale

“Perché l’abbiamo fatto: un viaggio dalla strada repubblicana all’inferno”
di Tim Miller
2022, Harper
$ 26,99 / 259 pagine

“Qualsiasi martedì: una storia d’amore politica”
di Les Smith
2022, Harper
$ 22,39 / 304 pagine

La Bibbia ci dice che i gigli del campo “non si stancano né girano”. Se solo avessero incontrato Tim Miller e Liz Smith!

Miller e Smith, due dei grandi filatori, hanno scritto memorie. Allaccia le cinture. Questi non sono i soliti racconti di politica senza cuore.

Mentre leggi, riderai ad alta voce per un minuto. Quindi ingoia il tuo cibo di conforto o libagioni mentre ti preoccupi (letteralmente) del destino della nostra democrazia.

“Oltre all’amore, la cosa più sacra che puoi dare è il tuo lavoro”, ha detto James Carville allo staff e ai volontari negli ultimi giorni della campagna presidenziale di Bill Clinton del 1992 al momento della vita di Aaron Sorkin nel documentario del 1993 War Room. “

Sia Miller che Smith hanno guardato “The War Room” quando erano bambini. Miller sarebbe cresciuto fino a diventare uno stratega repubblicano che ha lasciato il partito a causa di Trump. Smith sarebbe diventato un importante attivista politico democratico. Ma la War Room ha instillato sia l’amore per il servizio pubblico che il gioco della politica.

Miller, che vive a Oakland, in California, con la moglie Tyler e la figlia Tolosa, un’ex attivista politica repubblicana. È stato direttore delle comunicazioni per la campagna presidenziale di Jeb Bush nel 2016 e portavoce del Comitato nazionale repubblicano durante la campagna presidenziale di Mitt Romney nel 2012. Miller ha lasciato il Partito Repubblicano per diventare il leader del movimento Never Trump. Dopo aver chiamato le sue dimissioni con Trump, Miller ha servito brevemente come consulente di Scott Pruitt, il direttore dell’Agenzia per la protezione ambientale durante l’amministrazione Trump. Ora, Miller è un analista di MSNBC, scrittore freelance con “The Bulwark” e conduttore di “Not My Party” su Snapchat.

READ  L'Italia mostra mosaici risalenti all'antica Roma

Il Partito Repubblicano ha una storia – dai pessimi precedenti di Ronald Reagan sull’AIDS alle politiche transgender di Donald Trump – di essere anti-queer. Probabilmente ti starai chiedendo come Miller, da gay, potesse permettersi di lavorare nel Partito Repubblicano.

in “Perché l’abbiamo fatto?” Miller mette se stesso e alcune delle persone che hanno “potenziato” Trump sotto il microscopio.

Miller ha scritto: “L’America non sarebbe mai finita in questo pasticcio senza di essa per me e i miei amici. Eravamo i ‘normali’ repubblicani”.

Quando Trump è arrivato, non lo hanno preso sul serio. Non l’hanno fatto, scrisse Miller, “fino alle lacrime dei bambini immigrati”. Né sarebbero stati catturati “morti con uno di quei berretti da baseball rossi appariscenti”, aggiunge.

Miller chiede: “Perché diavolo, la stragrande maggioranza delle persone apparentemente normali e ben educate con cui ho lavorato va d’accordo con gli uomini più gay e indecenti?”

La prima metà del libro di memorie è la storia di Miller su come essere un uomo gay “frammentato” dall’essere un attivista del GOP in gran parte omofobo.

Prendi, ad esempio, quando stava lavorando alla campagna presidenziale di John McCain. Sebbene fosse gay, Miller disse a McCain di fare marcia indietro dopo che McCain disse che “i matrimoni gay dovrebbero essere consentiti se c’è una cerimonia di qualche tipo”.

Nella seconda metà del libro, Miller esamina perché persone come Elise Stefanik hanno scelto di “prendere la pillola rossa” e lavorare per il “grande futuro di MAGA”.

“Why We Did It” è inodore, scuro e agitato per l’anima.

Smith, uno dei massimi democratici e veterano di 20 campagne elettorali, ha lavorato con tutti, da Claire McCaskill a Barack Obama. È stata consulente senior per le comunicazioni per la campagna presidenziale di Pete Buttigieg.

READ  Roma Street è ora aperta nel centro di Texarkana

Fortunatamente, “Any Tuesday” non è un diario politico soffocante. È intelligente, lussuoso e loquace. Smith è James Carville con i tacchi alti.

“Qualsiasi martedì” Ruota attorno alla vita politica di Smith intrecciata con le storie della sua vita personale.

A causa del sessismo, la sua vita amorosa è stata politicizzata. Smith è diventata un bersaglio dei tabloid quando si è innamorata dell’ex governatore di New York Elliot Spitzer. L’ex sindaco di New York City Bill de Blasio, dopo aver appreso della relazione di Smith con Spitzer, l’ha licenziata dal suo lavoro nella sua amministrazione. (Anche se ha lavorato alla campagna di de Blasio.)

Si chiede se questo sarebbe successo se Smith fosse stato un uomo. Ma Smith fece molti scavi a de Blasio. Dopo la sua espulsione, de Blasio ha tentato di ottenere il sostegno politico di Spitzer. Ha scritto del fallimento di de Blasio nell’ottenere il sostegno di Spitzer: “Abbiamo entrambi provato a dormire con Elliot, ma solo uno di noi ci è riuscito”. (Smith e Spitzer non esistono più.)

A differenza di Miller, Smith non deve trasformarsi in un pezzo di caramella per fare il suo lavoro. Come Miller, ho saltato al “gioco” della campagna. Sebbene Smith non sia d’accordo con tutto ciò in cui credono tutti quelli per cui lavora, generalmente si allinea con i Democratici centristi.

Tra i capitoli più interessanti di “Any Tuesday” ci sono quelli relativi al suo lavoro sulla campagna Buttigieg. Se sei gay o gay friendly, anche se non sei d’accordo con le sue politiche, ottieni il significato storico della campagna di Buttigieg.

READ  La rivalità tra Hamilton e Verstappen è il miglior duello in Formula 1 da anni

Il resoconto di Smith sull’essere in viaggio con Buttibus e la volontà di Buttigieg di discutere i candidati è divertente e istruttivo. È commovente quando Smith, un hacker veterano, pensa che Buttigieg sia “l’unico” – il candidato che servirà davvero bene questo paese.

In “Ogni martedì”, Smith rivela come è fatta la democrazia anarchica. Nel suo libro Why We Did It, Miller esorta anche gli atei fanatici a pregare affinché la democrazia continui.

Blade può ricevere commissioni da acquisti idonei effettuati tramite questo post.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x