Il Padiglione Italia svela una replica della statua del David all’Expo 2020

Una vista della famosa riproduzione della statua del David al Padiglione Italia presso il sito dell’Expo 2020 di Dubai martedì.

Una splendida replica 3D della famosa scultura di David di Michelangelo è stata installata al centro del padiglione italiano all’Expo 2020 Dubai, un evento culturale alla prossima Expo mondiale e un’aggiunta drammatica alla vivace e fiorente scena artistica degli Emirati Arabi Uniti.

La rivelazione arriva dopo mesi di meticoloso lavoro di artisti e innovatori, che includevano 40 ore di scansione digitale dell’originale opera d’arte in marmo del XVI secolo a Firenze. Crea un modello digitale 3D con una risoluzione di 146 millesimi di millimetro; Produrre una delle più grandi stampanti 3D al mondo; E ore di rifiniture a mano.

Lo rivela una cerimonia che segna il completamento della facciata esterna del Padiglione Italia, alla presenza di Luigi Di Maio, Ministro italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, nonché dello Sceicco Nahyan Mubarak Al Nahyan, Membro di Gabinetto e Ministro della Tolleranza e la coesistenza. E il commissario generale di Expo 2020 Dubai. Reem Al Hashemi, Ministro di Stato per la Cooperazione Internazionale e Direttore Generale di Expo 2020 Dubai. Noura Al Kaabi, Ministro della Cultura e della Gioventù degli Emirati. Hala Badri, Direttore generale dell’Autorità per la cultura e le arti di Dubai. Così come Dario Nardella, sindaco di Firenze; Paolo Glicente, Commissario Generale d’Italia a Expo 2020 Dubai.

Luigi Di Maio ha dichiarato: L’Italia e gli Emirati Arabi Uniti intrattengono da tempo uno stretto rapporto, basato su solide basi di visioni e interessi comuni, tra cui innovazione e cultura. Come Paese ospitante dell’ultima Expo mondiale di Milano nel 2015, l’Italia riconosce l’importanza di Expo 2020 come un’importante opportunità per lo scambio culturale, la condivisione della conoscenza e la formazione di nuove e fruttuose connessioni. Non vediamo l’ora di dare il benvenuto al mondo al Padiglione Italia entro la fine dell’anno, per goderci un viaggio senza precedenti attraverso l’eccezionale passato, presente e futuro del nostro Paese “.

READ  I rendimenti delle obbligazioni tedesche e la maggior parte delle obbligazioni dell'Eurozona hanno raggiunto i livelli più alti in diversi mesi

L’edizione di David sarà una delle tante e variegate esperienze culturali che Expo 2020 ei suoi 190 paesi partecipanti esporranno durante i sei mesi di celebrazione della creatività, dell’innovazione e della creatività umana.

Noura Al Kaabi ha dichiarato: “Il David originale ha affascinato il mondo per secoli ed è un simbolo distintivo del Rinascimento e della più ampia cultura, patrimonio e artigianato italiano. In qualità di centro artistico e culturale della regione e con la sua scena artistica vibrante e dinamica, gli Emirati Arabi Uniti sono entusiasti di accogliere questa replica più accurata e sofisticata del capolavoro mai creato e condiviso con i milioni di visitatori di Expo 2020 Dubai “.

Hala Badri ha dichiarato: “Siamo estremamente orgogliosi di contribuire a promuovere un ambiente culturale e creativo promuovendo un ecosistema sostenibile e fiorente che supporti la crescita economica di Dubai e la sua posizione come un importante centro per le arti e la cultura. Incoraggiare un ecosistema per i talenti creativi aiuta a integrare arte e creatività nei paesaggi di Dubai e a renderli accessibili a tutti ovunque, rafforzando così la posizione di Dubai sulla mappa culturale globale “.

“La tecnologia digitale e visiva all’avanguardia utilizzata per creare le opere d’arte di David, combinata con il duro lavoro di un team di conservatori altamente qualificati, illustra perfettamente come la storia e la tecnologia possono combinarsi perfettamente per creare qualcosa di veramente bello. Queste innovazioni sono in linea con il Dubai strategia. L’economia creativa che cerca di espandere l’influenza creativa globale dell’emirato attirando talenti da tutto il mondo per stabilirsi a Dubai, nonché attraverso meccanismi, strategie, quadri legislativi, regolamenti e politiche per garantire la facilità di fare affari in il campo creativo.

READ  La famosa LIVIN'Italy Dough House nel centro di Leeds annuncia la chiusura definitiva

Durante la cerimonia alla presenza di Dario Nardella, Sindaco di Firenze e Paolo Glencente, Commissario Generale d’Italia a Expo 2020 Dubai, sono state svelate le tre strutture capovolte del Padiglione Italia che compongono il tricolore della bandiera di stato.

Basato sul tema “La bellezza connette le persone”, il Padiglione Italia si trova nella Opportunity Zone dell’Expo. Dal 1 ottobre 2021 al 31 marzo 2022, i visitatori di tutto il mondo saranno invitati a scoprire una storia avvincente che tocca i risultati del paese in diversi campi tra cui arte, tecnologia, ingegneria e sostenibilità.

Dal 1 ottobre 2021 al 31 marzo 2022, Expo 2020 Dubai accoglierà visitatori da ogni angolo del mondo per unirsi alla creazione di un nuovo mondo, riunendo il pianeta in un unico luogo per reimmaginarlo domani.

Con l’obiettivo di “Connettere le menti, creare il futuro”, Expo 2020 sarà l’incubatore globale più influente al mondo di nuove idee, stimolando lo scambio di nuove prospettive e stimolando il lavoro per fornire soluzioni realistiche alle sfide del mondo reale. Offrendo 182 giorni accattivanti, intellettualmente utili ed emotivamente stimolanti, poiché più di 200 partecipanti – tra cui nazioni, organizzazioni multilaterali, società e istituzioni educative, oltre a milioni di visitatori – creano la fiera globale più grande e diversificata di sempre

I sottotemi di Expo 2020, Opportunità, Mobilità e Sostenibilità, ispireranno i visitatori a preservare e proteggere il nostro pianeta, esplorare nuovi orizzonti e costruire un futuro migliore per tutti.

Expo si impegna a costruire un mondo più giusto ed equo per tutti, mantenendo i visitatori al sicuro seguendo le ultime indicazioni dei principali esperti medici, scientifici e sanitari del mondo.

Expo 2020 è la prima mostra globale che si terrà nella regione del Medio Oriente, Africa e Asia meridionale (MEASA) e si trova su un’area di 4,38 chilometri quadrati adiacente all’aeroporto internazionale Al Maktoum a Dubai Sud.

READ  Ikea HomeKit supporta il sensore di movimento e l'accesso ai pulsanti

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x