Il “peggior pilota di sempre” in F1 ha gestito solo quattro partenze e ha causato un grave incidente | F1 | gli sport

Il pilota giapponese Yuji Ide è considerato uno dei “peggiori di sempre” in Formula 1 dopo un periodo difficile nella massima serie del motorsport. Ide ha partecipato solo a quattro Gran Premi prima di essere clamorosamente bandito dagli organizzatori che gli hanno tolto la super patente.

È stato arruolato nel team Super Aguri per la sua stagione di debutto nel 2006 dopo aver impressionato nella monoposto junior giapponese. Eddie ha affermato di aver “scommesso” per entrare a far parte della squadra dopo aver affermato di aver ricevuto una serie di passaggi a casa.

Tuttavia, Eddie ha faticato fin dall’inizio ed è stato tre secondi più lento del compagno di squadra Takuma Sato nelle qualificazioni del primo turno in Bahrain. Il tempo sul giro di Eddie è stato di ben nove secondi dal ritmo del pilota Michael Schumacher.

Si è ritirato dalle prime due gare della stagione per problemi meccanici prima di cadere nuovamente in Australia.

LEGGI DI PIÙ: Lewis Hamilton ritiene che Max Verstappen “abbia un problema”

Super Aguri ha affermato di non essersi arreso al ritorno di Eddie e ha accusato la mancanza di libertà vigilata per i suoi casi. Tuttavia, il caposquadra Aguri Suzuki ha preso d’assalto il pilota giapponese e sembrava incolparlo per mancanza di conoscenza.

Parlando con la rivista F1 Racing, ha detto: “È stato molto difficile per lui. Non conosceva i circuiti. Aveva corso solo 200 km su un’auto di Formula 1 prima del Bahrain – è stata davvero dura. Non sapeva guidare una macchina di F1. Non sapeva caricare le gomme. Ha ancora bisogno di esercitarsi e studiare. Ma ci stiamo lavorando”.

READ  Aggiornamento sull'infortunio di Jack Grealish mentre l'Aston Villa torna incombente

“Spero che impari da Takuma [Sato] E anche il suo ingegnere di pista, dal momento che non parla inglese (per niente). All’autoradio, dovevo tradurre. È stato molto imbarazzante per lui e il suo ingegnere di pista. Nelle sessioni di allenamento di venerdì e sabato, ho dovuto chiedere: “Yugi, di cosa hai bisogno in questo momento?” Poiché non ha esperienza in F1, anche io ho trovato le sue risposte in giapponese difficili da capire”.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x