Il portiere dell’Arsenal Aaron Ramsdale parla degli “sciocchi” online e della lotta per un posto nella Coppa del Mondo in Qatar.

La retrocessione consecutive della Premier League con Bournemouth e Sheffield United significava che i fan dell’Arsenal erano almeno sospettosi quando il club ha deciso di pagare 24 milioni di sterline a Ramsdale.

La reazione si è rapidamente trasformata in abusi online, che hanno portato rapidamente il 24enne a interrompere i suoi commenti sui social media.

Ha detto: “All’inizio è stato difficile. Ho avuto molta negatività sull’iscrizione, dove gli idioti online dicono di non firmare. Non necessariamente minacce di morte, ma minacce che dicono: ‘Sappiamo dove vivi’ e cose del genere. Cercando di intimidirmi”.

“Molto rapidamente ho spento tutte queste cose. I social media per me sono un luogo in cui entrare in contatto con i miei amici e anche con i miei fan, ma con restrizioni su chi può effettivamente contattarmi. “

“Era più sicuro per me e anche per la mia famiglia. Mia madre e mio padre sono ovviamente sui social media. Non sanno davvero cosa stanno facendo, ma è molto facile per loro digitare ‘Ramsdale’ su Twitter vai a la mia pagina e finiscono su una pagina con un sacco di negatività e abusi e poi l’hanno letta e si sono arrabbiati. Quindi mi ha fatto sentire più sicuro. “

Ramsdale ha usato le sue esibizioni in campo per trasformare l’opinione pubblica e sigillare la sua posizione di numero uno dell’Arsenal.

Successivamente, la sua forma con l’Arsenal ha portato rapidamente al debutto dell’Inghilterra quando Ramsdale ha fatto la sua apparizione nella vittoria per 10-0 contro San Marino lo scorso novembre.

In attesa della Coppa del Mondo e potenzialmente di prenotare il suo biglietto per il Qatar, ha detto: “Ci sono dentro e intorno al momento.

READ  Dalla depressione di Yerevan all'estasi nella carneficina in Scozia

“Ma le cose possono cambiare molto rapidamente, soprattutto in questa stagione saremo Jordan (Beckford) e me, Sam Johnston, Dean Henderson, Nick Pope e forse alcuni altri.

“Probabilmente ci saranno cinque o sei portieri inglesi che cercheranno di salire a bordo, quindi anche se sono a bordo in questo momento devo rimanere lì.

Fuori dal campo lui (Southgate) è molto simile a Mikel, penso che sia stata una delle cose principali per Gareth entrare a far parte della squadra nazionale: stare insieme, stare insieme e ci sono sicuramente delle somiglianze tra loro fuori dal campo.

“Penso che il modo in cui stanno andando le cose con i social media e la salute mentale sia fantastico vedere questo tipo di manager entrare ora e sta cambiando il gioco in meglio”.

LEGGI DI PIÙ: Bernd Leno completa il trasferimento da 8 milioni di sterline dall’Arsenal al Fulham

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x