Il Portsmouth ha avviato un procedimento disciplinare per i post offensivi nella chat di gruppo dell’accademia

Il Portsmouth ha avviato un’azione disciplinare dopo aver completato un’indagine sulle accuse secondo cui alcuni giocatori under 18 del club hanno usato un linguaggio discriminatorio nelle conversazioni di gruppo.

League One Pompey ha avviato un’indagine dopo che le immagini sono emerse sui social media di post in una conversazione privata dopo la sconfitta finale dell’Inghilterra a Euro 2020 contro l’Italia all’inizio di questo mese.

Tutti i membri della squadra sono stati sospesi mentre le indagini continuano e quelli trovati non coinvolti possono ora tornare ad allenarsi.

Un comunicato diffuso sul sito ufficiale del club recita: “Il Portsmouth Football Club ha completato un’indagine sui messaggi discriminatori derivanti da una chat di gruppo U18.

“Ora partirà un processo disciplinare che, in linea con la politica del club e il diritto del lavoro, durerà almeno cinque giorni lavorativi.

“Tutti i componenti della squadra U18 sono stati sospesi mentre sono in corso le indagini, ma quelli che non hanno partecipato al procedimento disciplinare sono tornati ad allenarsi.

“Con questo in mente e in relazione a questa questione delicata, il Portsmouth Football Club continuerà a fare appello rispettosamente alla considerazione di tutti nell’uso dei post sui social media diretti a uno dei suoi dipendenti e, in effetti, a qualsiasi altra terza parte.

“Il club non sarà ulteriormente sospeso fino al completamento delle misure disciplinari”.

Marcus Rashford, Jadon Sancho e Bukayo Saka hanno mancato i calci di rigore che hanno dato all’Italia la vittoria su Wembley, e sono stati successivamente oggetto di abusi razzisti online.

READ  Come visualizzare Brentford (h) - notizie

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x