Il presidente Biden parla con calma e porta avanti una grande economia

Il presidente russo Vladimir Putin, a sinistra, parla con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, a destra, durante il vertice USA-Russia a Ginevra, Svizzera, mercoledì 16 giugno 2021 (Peter Klaunzer/Ufficio federale degli affari esteri svizzero via AP)

I giornalisti volevano il dramma. Hanno chiesto al presidente Biden: “Come puoi fidarti di Putin?” “Come puoi essere ottimista sull’ottenere un accordo sulle armi nucleari?”

Quando Biden ha risposto alle loro domande prima di salire a bordo dell’Air Force One per il volo di ritorno, sembrava davvero il tipo che lo ha picchiato.

“Per essere un buon giornalista, devi avere un punto di vista negativo”, ha detto Biden. “Se potevamo avere accordi di armi durante la Guerra Fredda, perché non possiamo farlo adesso?”

Ha persino urlato al giornalista della Fox, per il quale in seguito si è scusato.

I giornalisti non hanno capito cosa avesse portato a termine questo vertice. Apparentemente, Biden ha ricevuto la promessa di non chiudere le nostre condutture o spegnere le luci, ma Biden se ne è andato senza emettere ultimatum o minacce.

La risposta di Biden è stata che non doveva. Così ho letto i suoi appunti, e riassumerò l’argomento.

Non pensa che le minacce siano necessarie perché Putin sta solo sabotando se stesso. Sta già gestendo un’economia molto debole.

È più piccolo del nostro, ovviamente più piccolo della Cina e più piccolo del Giappone. Ma è anche più piccola dell’economia della Germania e più piccola dell’economia del Regno Unito, della Francia e dell’Italia. Anche più piccolo dell’economia canadese. La Russia è al 11. La sua economia è più piccola di quella della California. È la dimensione dell’economia del Texas.

READ  Quale scegliere? Consigli di Marco Amadori

L’unico motivo per cui Putin è andato a Ginevra era perché aveva armi nucleari. Lo stesso vale per il Texas, ma li controlliamo davvero.

Pertanto, il presidente Biden ritiene che Putin non possa permettersi un’altra corsa agli armamenti, motivo per cui ci sta combattendo con gli hacker.

Putin ha anche molta paura della democrazia perché vuole riportare la Russia ai suoi giorni di gloria e crede che l’unico modo per farlo sia diventare uno zar. Pertanto, imprigiona i suoi avversari e fa tutto ciò che è in suo potere per minare l’idea stessa di democrazia. Ecco perché la nostra ribellione del 6 gennaio è stata un regalo, anche la vigilia di Natale in Russia! Ieri lo ha descritto come gli americani che rivendicano solo i loro diritti.

Tuttavia, per qualche ragione, nessun corrispondente ha chiesto a Putin cosa sarebbe successo se i russi avessero deciso di “rivendicare solo i loro diritti” per prendere d’assalto il Cremlino.

Penso che si ritroveranno alla colonia penale n. 2, dove viene servito il tè per la colazione.

Quindi, Biden dice che non dobbiamo minacciare. Putin si renderà conto da solo che la sua piccola economia delle dimensioni del Texas non può permettersi di combattere con gli Stati Uniti.

Parla con calma e porta avanti una grande economia. Vedremo chi ha ragione.

Ascolta il Seattle Morning News nei giorni feriali dalle 5 alle 9 su KIRO Radio, 97,3 FM. Iscriviti a podcast qui.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x