Il presunto serial killer Charles Sobhraj, condannato per l’omicidio di un canadese, è stato rilasciato da una prigione nepalese

Charles Sobhraj, un assassino condannato che secondo la polizia è stato responsabile di una serie di omicidi negli anni ’70 e ’80, tra cui quello di un cittadino canadese, è stato rilasciato venerdì da una prigione nepalese dopo quasi due decenni dietro le sbarre.

Sobhraj, 78 anni, è arrivato all’aeroporto di Kathmandu più tardi venerdì con un volo regolare per Doha in rotta verso Parigi dopo aver autorizzato l’immigrazione, ha detto Basudev Ghimire, un funzionario dell’immigrazione all’aeroporto di Kathmandu.

Pradashani Kumari, direttore generale ad interim del Dipartimento per l’immigrazione, ha affermato che il Nepal ha vietato a Sobhraj di entrare nel Paese per 10 anni.

Mercoledì scorso, la Corte Suprema del Nepal ha ordinato il rilascio di Sobhraj, adducendo la sua età avanzata.

La polizia nepalese ha scortato Charles Subraj, con un cappello marrone, all’ufficio immigrazione, a Kathmandu, in Nepal, venerdì. (Niranjan Shrestha/Associated Press)

Sospettato di aver ucciso più di 20 backpackers occidentali sulla “pista hippie” attraverso l’Asia, Sobhraj era detenuto in una prigione di massima sicurezza a Kathmandu dal 2003, quando fu arrestato per l’omicidio della turista americana Connie Jo Brunsich nel 1975.

Soprannominato il “killer in bikini” in Thailandia e “il serpente” per aver eluso la polizia e aver usato travestimenti, è stato oggetto di numerosi drammi, tra cui una coproduzione Netflix-BBC pubblicata lo scorso anno.

Mentre era in prigione, Sobhraj ha sposato Nehita Biswas, una donna nepalese di 44 anni più giovane di lui, nel 2008.

Una donna che parla al cellulare mentre cammina.
Nehita Biswas, che afferma di essere la moglie di Charles Subraj, esce dal dipartimento per l’immigrazione a Kathmandu, dove Subraj è stato condotto all’interno dopo il suo rilascio dalla prigione. (Monica Malla/Reuters)

“Sono felice e ho molto rispetto per la nostra magistratura e la nostra Corte Suprema”, ha detto la suocera di Sobhraj, Sakuntala Thapa, partner di Reuters dopo l’annuncio della notizia del suo rilascio.

Sobhraj ha negato di aver ucciso la donna americana e i suoi avvocati hanno affermato che l’accusa contro di lui era basata su supposizioni.

Nel 2014, Sobhraj è stato anche condannato per aver ucciso l’amico canadese di Brunsich, Laurent Carrier.

Ma Sobhraj è sospettato di numerosi omicidi, anche in Thailandia, dove la polizia afferma di aver drogato e ucciso sei donne negli anni ’70, alcune delle quali sono morte su una spiaggia vicino alla località turistica di Pattaya.

“Tu sei Carlo”

Fu imprigionato in India con l’accusa di aver avvelenato un gruppo di turisti francesi nella capitale, Nuova Delhi, nel 1976, prima di essere processato per le accuse contro di lui in Thailandia.

Sobhraj è scappato dalla prigione di Tihar in India nel 1986 dopo aver drogato le guardie carcerarie con biscotti e dolci mescolati a sonniferi.

La polizia ha arrestato Sobhraj giorni dopo in un ristorante nello stato indiano costiero di Goa.

“Sono andato al loro tavolo e ho detto: ‘Tu sei Charles'”, ha detto all’Indian Express Madhukar Zindi, l’ufficiale di polizia che lo ha arrestato a Goa, in un’intervista pubblicata venerdì.

La statua di Sobhraj si trova ancora oggi nel ristorante di Goa. È stato imprigionato in India fino al 1997, quando è tornato in Francia.

Nato da madre vietnamita e padre indiano, è stato descritto come un artista della truffa, seduttore, ladro e assassino dai suoi compagni di classe.

Il vero numero delle sue vittime, nel corso di decenni e diversi paesi, è sconosciuto.

READ  La sindrome dell'intestino irritabile è comune, ma viene discussa raramente; Questo medico del Quebec sta cercando di cambiare la situazione

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x