“Il primo gol dell’Italia è un grande momento ma sono sempre la stessa persona e cerco di rimanere umile”



Il giovane FC Zurigo e l’ex attaccante dell’Inter Willy Goonto sono contenti di essere riuscito a superare il segno della nazionale italiana, ma non si è lasciato lontano da questi primi successi.

Parlando all’emittente italiana Sky Sport Italia, Gnonto ha confermato di rimanere modesto nonostante l’anno passato e soprattutto la rottura internazionale con gli Azzurri abbiano visto il suo profilo salire alle stelle.

Gnonto ha avuto una vera svolta nella stagione come uno dei giocatori chiave dello Zurigo in rotta verso il titolo della Super League svizzera nella stagione appena conclusa, ed è stato premiato con una convocazione in nazionale italiana durante le partite della Nations League.

Il 18enne ha premiato la fiducia dell’allenatore Roberto Mancini con una serie di prestazioni accattivanti e incoraggianti, forse la più notevole delle quali è stato il suo primo gol con l’Italia contro la Germania.

Tuttavia, Gnonto cerca di tenere i piedi ben per terra nonostante i premi.

“Segnare un gol per l’Italia ha cambiato molte cose, ma io sono lo stesso ragazzo di sempre ei miei genitori sono sempre gli stessi”, ha confermato il giovane attaccante. “Dobbiamo provare a disconnetterci dalle cose che ci circondano”.

“Ovviamente essere sui giornali e in TV è molto bello, ma non possiamo perdere di vista le cose importanti, le altre cose”, ha aggiunto.


READ  San Marino: guarda i prossimi eventi di questa settimana nella regione

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x