Il Qatar 2022 sarà un’esperienza indimenticabile per giocatori e tifosi: Luis Hernandez

La leggenda del Messico Luis Hernandez si emoziona in vista della prima Coppa del Mondo FIFA™ in assoluto in Medio Oriente e nel mondo arabo, che prenderà il via in Qatar il 20 novembre.

Hernandez, che ha segnato 35 gol in 85 presenze con il Messico, è apparso in due edizioni del torneo con la nazionale nordamericana, segnando quattro gol famosi durante France 98.

Qui, l’Ambasciatore della Coppa del Mondo FIFA esamina il torneo e non vede l’ora di celebrare questo bellissimo gioco.

Hai partecipato alla Coppa del Mondo due volte, nel 1998 e nel 2002. Quali sono i tuoi ricordi preferiti di quei tornei?
Entrambi sono stati grandiosi nella mia carriera. France 1998 ha avuto un enorme impatto su di me, poiché è stata la prima volta che il Messico ha raggiunto la fase a eliminazione diretta del torneo in Europa. È stato anche gratificante dal punto di vista personale, dato che ho segnato quattro gol e i fan mi adorano per questo.

La Corea del Sud e il Giappone hanno ospitato le prime finali della Coppa del Mondo in Asia nel 2002. Il Qatar ospiterà la seconda Coppa del Mondo asiatica: quanto è speciale questo per il Medio Oriente e il mondo arabo?
La Coppa del Mondo del 2002 ha soddisfatto le aspettative di tutti ed è stata una grande esperienza per me. Non ho dubbi che il Qatar sarà lo stesso quest’anno. Tutte le infrastrutture sono pronte ed è stato fatto un grande lavoro su tutti i fronti, dai nuovi stadi alla promozione del torneo. Così tante persone hanno giocato un ruolo importante nella realizzazione di questa Coppa del Mondo.

READ  Dagli anni '70 in Italia per ricreare l'Europa in India nel mezzo della pandemia, il viaggio di Prahas e Pooja Hegde di Radhi Shyam è stato su larga scala, guarda il video: Bollywood news

Il Qatar ospiterà la versione più compatta della Coppa del Mondo nella storia moderna, con tutti gli stadi e i luoghi di allenamento situati nelle immediate vicinanze. In che modo questo gioverà a giocatori e fan?
Sarà fantastico per i giocatori, che avranno l’opportunità di riposarsi e riprendersi tra una partita e l’altra. Questo è importante per loro fisicamente. È ottimo anche per un torneo, in cui tutti saranno sempre nel bel mezzo dell’azione. I tifosi saranno sempre vicini allo stadio, al loro alloggio o al loro intrattenimento. Sarà un’esperienza indimenticabile per tutti.

Il Qatar parteciperà per la prima volta alle finali della Coppa del Mondo a novembre. Cosa ne pensi delle loro possibilità?
Il Qatar ha la capacità di sorprendere alcune persone. Avranno supporto a casa e tutti dietro di loro. Sarà interessante vedere il Qatar fare bene in questo torneo.

Il Messico fa la sua 17esima presenza alla Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022. Quali sono le tue aspettative per la squadra?
Dobbiamo andare per gradi. Punta a vincere la prima partita e poi vai da lì. È importante non pensare troppo al futuro: concentrati solo sul compito da svolgere. Questa dovrebbe essere la mentalità dei giocatori messicani che saranno ai Mondiali.
La cosa grandiosa del Messico è il nostro straordinario supporto. Diverse migliaia si recheranno in Qatar. Si preannuncia un’esperienza meravigliosa.

Quale giocatore messicano avrà più influenza in Qatar?
Mi aspetto che Hirving Lozano – “Chucky” – sia un importante punto focale per la squadra. Sono un suo grande fan perché è molto abile e ha una mentalità offensiva. Attualmente sta facendo bene con il Napoli in Italia dopo aver superato alcune sfide nella sua carriera. Ha talento e stile e spero che possa mostrare il suo talento durante la Coppa del Mondo.

READ  Il produttore cinematografico di Super Mario difende Chris Pratt

Oltre al Messico, altre tre squadre CONCACAF – Canada, Costa Rica e Stati Uniti – si sono qualificate per il Qatar 2022. Cosa ne pensi delle loro possibilità?
Penso che il Canada potrebbe sorprendere alcune persone se riescono a mantenere lo slancio che hanno avuto durante le qualifiche. Anche gli Stati Uniti potrebbero trovare una via per il prossimo turno, ma sono in un girone difficile, quindi dovremo aspettare e vedere cosa succede.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x