Il rover della NASA non riesce a raccogliere il primo campione di rocce marziane

Agenzia della NASA rover perseveranza Solo un raro scivolone. L’agenzia spaziale ha ho mostrato Il rover robotico non è riuscito a raccogliere campioni di rocce marziane durante il suo primo tentativo. Mentre il trapano a percussione, la punta del trapano e la manipolazione del tubo campione funzionavano “come previsto”, la sonda indicava che il tubo era vuoto, non esattamente quello che gli scienziati si aspettavano quando esaminavano tutto il resto.

Gli scienziati stanno ancora indagando su cosa è successo e potrebbero non avere una risposta per alcuni giorni. Il team sospetta che la roccia possa aver reagito in modo inaspettato durante il processo di perforazione, ha affermato Jennifer Trosper, direttrice del Perseverance Project. In altre parole, è probabile che l’attrezzatura sia buona.

La superficie di Marte ha causato problemi più di una volta. il Phoenix Lander Ha avuto problemi a raccogliere il terreno “appiccicoso” nel 2008, ad esempio, mentre curiosità di e intuizione Avevano anche problemi a rompere le rocce e la superficie stessa.

Questa battuta d’arresto iniziale non metterebbe necessariamente a repentaglio la missione di perseveranza. Tuttavia, la NASA vorrà ridurre al minimo tali incidenti. Il rover è stato inviato su Marte in gran parte per raccogliere campioni che alla fine torneranno sulla Terra e aiutare gli scienziati a cercare segni di vita passata. Meno campioni ottiene la NASA, minori sono le possibilità di esplorare la storia di Marte.

READ  Un nuovo studio ha scoperto che il digiuno intermittente potrebbe non essere il modo migliore per perdere peso

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x