Il video mostra Pique che fa insulti anti-gay contro Hamilton

San Paolo (AFP) – Altri video sui media brasiliani mostrano il campione di Formula 1 in pensione Nelson Piquet che usa un linguaggio anti-gay e insulti più razzisti su Lewis Hamilton.

Grande Prêmio ha pubblicato un video giovedì – apparentemente girato l’anno scorso con Piquet che parlava portoghese – in cui il brasiliano di 69 anni ha usato un linguaggio anti-gay per dire che il britannico non era concentrato sulla sfida al compagno di squadra Mercedes Nico Rosberg per il titolo 2016 vinto dal tedesco. C’è stato anche un quarto caso di calunnia razziale su Hamilton, che è nero.

Per quanto riguarda la precedente calunnia che ha ricevuto più ampia attenzione questa settimana, Beckett è già stato ampiamente condannato dalla F1, dai piloti, dai team e dall’organo di governo, la FIA.

In un podcast lo scorso novembre, Pique ha discusso dell’incidente tra Hamilton e Max Verstappen durante il Gran Premio di Gran Bretagna dello scorso anno. Pique si riferiva a Hamilton in portoghese come “Nigueño”, che significa “piccolo uomo di colore”. Il termine non è necessariamente un insulto razziale in Brasile, ma un’espressione sempre più vista come ripugnante, e anche il suo fraseggio può confermarlo.

Pique si è scusato con Hamilton mercoledì, ma ha detto che il termine, sebbene “non ben congegnato”, non intendeva essere offensivo. Ha aggiunto che la parola “neguinho” potrebbe essere usata come abbreviazione di “persone in generale”. Ma la sua frase in questa parte del video non ha lasciato dubbi sul fatto che stesse scegliendo Hamilton per il “piccolo uomo di colore”, a cui ha aggiunto insulti anti-gay.

READ  CrossOpera: Otherness: Fear and Discovery in anteprima in Italia, Austria e Serbia

Il portavoce di Pique non ha commentato il video, che è stato pubblicato giovedì su richiesta dell’Associated Press.

Non c’è stata una risposta immediata da parte di Hamilton o Verstappen al filmato del Grande Premio.

Pique è stato sospeso giovedì dalla sua iscrizione onoraria al British Drivers’ Club, che possiede e gestisce Silverstone, la sede del Gran Premio di questa settimana.

Hamilton ha sostenuto un cambiamento nelle “vecchie mentalità”. Dopo che l’ex capo della F1 Bernie Ecclestone ha difeso Pique alla televisione britannica, Hamilton si è chiesto perché le “voci più vecchie” abbiano un tale risalto in Formula 1.

Il leader della serie Verstappen, che ha una relazione con la figlia di Pique, Kelly Beckett, ha detto giovedì che Pique aveva usato la parola “estremamente offensivo” per descrivere Hamilton ma non pensava che Pique fosse razzista.

Pique, il campione di F1 nel 1981, 1983 e 1987, ha diviso i fan della Formula 1 in Brasile per aver continuato a sottovalutare la collega superstar brasiliana Ayton Senna, mettendo in dubbio il suo orientamento sessuale senza prove.

Cena, il campione Hamilton, è stato ucciso in un incidente 1994 a San Marino. Tuttavia, Pique ha fatto riferimento all’omofobia di Senna, l’ultima volta in un’intervista del 2020.

Pique ha anche fatto arrabbiare i fan della F1 con il suo forte sostegno al presidente brasiliano di estrema destra Jair Bolsonaro. I sostenitori di Pique sui social media hanno affermato che l’ultimo video di Pique è diventato virale come parte di una campagna diffamatoria politica contro il presidente.

___

Altri AP Motorsports: https://apnews.com/hub/auto-racing e https://twitter.com/AP_Sports

READ  Arrestato in Italia il leader separatista catalano

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x