Influenza aviaria rilevata nella Fraser Valley, sede dell’80% degli allevamenti di pollame della Columbia Britannica

La Canadian Food Inspection Agency (CFIA) ha confermato che un allevamento di pollame commerciale ad Abbotsford è risultato positivo al virus dell’influenza aviaria H5N1 altamente patogeno.

Questo è il primo caso di influenza aviaria rilevato nella Fraser Valley, dove si trova l’80% degli allevamenti di pollame della British Columbia.

Giovedì, il governo ha dichiarato in una dichiarazione che gli edifici colpiti sono stati messi in quarantena dalla CFIA e il ministero ha informato i produttori entro un raggio di 10 chilometri.

Precedenti focolai nella Fraser Valley hanno provocato l’abbattimento di milioni di uccelli, anche se ora i gruppi di pollame affermano di avere in atto misure di controllo rigorose per prevenire la diffusione da un’azienda agricola all’altra.

Il gregge infetto era un allevamento di tacchini a West Abbotsford, ha detto Amanda Brittain, direttrice delle comunicazioni di BC Egg.

Ogni volta che il virus viene rilevato, ha detto, l’intero sciame deve essere ucciso umanamente per prevenirne la diffusione.

In questo caso, Brittain ha detto che l’agricoltore ha perso circa 4.000 uccelli.

“È molto preoccupante per gli agricoltori… che l’agricoltore possa perdere l’intera mandria”, ha detto Brittain.

Meglio preparati?

Quando l’influenza aviaria si è diffusa in tutto il Canada nel 2004, è entrata per la prima volta ad Abbotsford, ha affermato Lisa Bishop Spencer, manager di Chicken Farmers of Canada.

“La differenza tra noi oggi e noi allora è che abbiamo imparato molto su come mitigare il virus nel miglior modo possibile”.

Il vescovo Spencer ha affermato che, sebbene gli agricoltori siano meglio preparati ad affrontare l’epidemia, il nuovo ceppo è altamente contagioso tra gli uccelli selvatici.

READ  Un meteorite di 4,6 miliardi di anni potrebbe rivelare le origini della vita sulla Terra

“Di solito lo vediamo come una forma di sentiero inferiore negli uccelli selvatici e poi va in una piega e si trasforma in una forma molto patogena, ma quello che vediamo è che questo è un tipo diverso di ceppo”.

In base a un ordine a livello di contea, i produttori di pollame commerciali con 100 o più uccelli sono tenuti a tenerli al chiuso fino al 13 giugno. Un altro ordine che richiede ai proprietari di uccelli di non portare i loro uccelli agli eventi di missaggio fino al 19 giugno.

I produttori canadesi di pollame e uova hanno perso Più di 1,7 milioni Gli uccelli hanno portato a focolai di influenza aviaria in tutto il paese, con l’Alberta e l’Ontario più colpiti.

Quel numero include sia gli uccelli uccisi dal virus mortale che quelli soppressi per prevenirne la diffusione, ha affermato l’agenzia.

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x