Inghilterra e Italia possono vincere altri titoli

Provengono dal Sud Africa, dalla Corea del Sud, dall’Australia, dallo Zimbabwe, dalla Svezia, da Trinidad e Tobago, dalla Germania…

Sono i paesi con i golfisti incoronati campioni nel Players Championship.

È un breve elenco. L’Inghilterra non è coinvolta. Domenica, Paul Casey si è chiesto se fosse stato lui a cambiarlo.

“I miei colpi non erano al mio solito standard”, ha detto Casey, che era un 7-under-7 con 27 buche di golf, in un weekend indimenticabile e pieno di tempo al Players Stadium del TPC Sawgrass. “Ma poi far cadere la palla lunga sul 17 è stato piuttosto bello”.

Dai quattro angoli del pianeta, un gruppo di golfisti di livello mondiale accede al round finale lunedì nel pieno della battaglia per catturare un punto di riferimento internazionale al The Players Championship.

Solo due volte negli ultimi dieci anni (la Germania Martin Kaymer e l’Irlanda del Nord Rory McIlroy) un campionato di golf si è concluso con un giocatore di un paese che in precedenza non aveva detenuto un titolo. Il modo in cui questo torneo si svolge al Players Stadium Course al TPC Sawgrass, è una possibilità reale che si presenta lunedì sera.

Potrebbe essere Casey. Potrebbe essere qualcun altro.

Guardare giocatori di golf da fuori prendere il trofeo al The Players non è insolito: è successo in 11 degli ultimi 20 anni.

Per alcuni di questi paesi, vincere The Players farebbe la storia, sia a livello personale che nazionale:

– Anirban Lahiri, che guida il tabellone nelle 9 buche under 10 quando gli ufficiali del torneo interrompono il gioco a causa dell’oscurità alle 19:38 di domenica, sta cercando di scrivere la storia per l’India. Ha già mostrato la sua resilienza attraverso i giocatori di quest’anno, combattendo ancora una volta da tre spauracchi nei primi nove per recuperare a 4-under attraverso due round.

READ  L'italiano Bastianini si sposta in ritardo per rivendicare la vittoria dei texani in MotoGP

Leader senza paura L’indiano Anirban Lahiri avanza in ritardo per strappare il primo posto nel campionato dei giocatori

* Casey guida il gruppo inglese, rotolando su 42 buche consecutive di golf senza furtività. Esatto: nessun golfista inglese, né Nick Faldo, né Lee Westwood, né Ian Poulter, né nessuno, ha mai vinto The Players, nonostante l’Irlanda del Nord (McIlroy nel 2019) e la Scozia (Sandy Lyle nel 1987) abbiano messo il Regno Unito in cima.

– Il colombiano Sebastian Moz ha trovato l’equipaggiamento perfetto nelle aperture di apertura del terzo round di domenica, quando i Birds sono affondati a 11, 12, 13 e 16, quest’ultimo in un lancio di oltre 44 piedi. Chiuso la domenica alle 7 di seguito.

* Francesco Molinari è passato dall’Italia a 6 under, mancando di poco l’asso di Algeciras lungo la strada. Il suo primo colpo il 17 è arrivato a 23 pollici dalla coppa per allestire un birdie, e ha anche colpito i numeri 11, 12 e 13.

* L’ex vincitore dell’Open Championship Shane Lowry non solo è salito al 17° posto, ma è anche salito al 5° nel suo tentativo di diventare il primo campione in assoluto per i giocatori della Repubblica d’Irlanda.

Dai, Shane! La maglietta di Shane Lowry, ripresa n. 17, gira al contrario per Players Island Green

Tempo supplementare nei giocatori: Cosa devono sapere i fan quando finisce il primo lunedì dal 2005

*Poi c’è Joaquin Niemann, tra i golfisti più emozionanti del tour in questo momento, che lavora per garantire che un periodo di torneo iniziato a freddo finisca lunedì con il Cile.

A 23 anni, è al 22° posto nella classifica mondiale del golf, il primo vincitore del PGA Tour dal Cile e a meno di un mese dalla vittoria del Genesis Invitational.

READ  Gli italiani criticano la ricetta della carbonara di pomodoro sul New York Times

Nieman è andato avanti per un secondo round ricco di 73: un birdie di 30 piedi sul n. 5, un triplo bogey sul n. 17 e tiri nel bosco da quattro buche diverse e solo sette classi. Successivamente, ha chiuso al nono posto nel terzo round, chiudendo la giornata sulle montagne russe a 4 sotto.

Nella sua precedente visita allo stadio nel 2021, Neiman ha pareggiato al 29° posto con un 4-under 284 e non ha tirato nel round over-73.

Dritto: Il calvario di Jonathan Vegas, Venezuela.

Vegas, che ha collezionato tre vittorie al Tour negli ultimi dieci anni ma nessuna dal 2017, e che era a malapena aggrappato alla top 100 della classifica mondiale del golf, ha iniziato domenica alla sua nona schiena e ha concluso al n. 11 e n. 12 per scalare in uno dei motori.

Ma questo è stato seguito da un naufragio. Ha attraversato il green e ha trovato l’acqua a 17 dal tee, ha fatto esplodere di nuovo il suo terzo dietro il green, è finito quattro volte la buca e ha visto il suo round disintegrarsi in 78 e un pezzo mancante.

Lahiri sarà tra i più alti dei tiri lunghi, classificandosi al 322esimo posto nel mondo e fuori dai primi 200 nella lista finanziaria del PGA Tour. Ha fatto solo un taglio nelle sue precedenti cinque trasferte ai The Players, arrivando al 74esimo posto nel 2019.

“Sono nel momento in questo momento”, ha detto Lahiri.

Dopo un’aquila dal secondo giro sul numero 11, ha trovato un ritmo e corse al terzo giro accorciato. Lahiri Bird n. 1, n. 2, n. 6, n. 8 e n. 9 per prendere il comando fino a lunedì.

READ  L'Inghilterra fornisce un nuovo aggiornamento sugli infortuni alla star del Manchester United Luke Shaw

continuerai?

Nazioni campione come gli Stati Uniti e la Nuova Zelanda potrebbero essere sul punto di acquisire una nuova società. Ora, la lezione dei giocatori di quest’anno è chiara: tutto può succedere.

“Non sono stato in questa posizione per un po’, quindi è tutto nuovo per me”, ha detto Molinari, che è sceso a 184 nella classifica mondiale del golf dalla sua vittoria britannica.

Clayton Freeman copre gli sport delle scuole superiori e altro per la Florida Times-Union. Seguilo su Twitter su @CFreemanJAX.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x