― Advertisement ―

spot_img
HomesportInizia il momento della verità per l'Italia dopo il rinnovo e la...

Inizia il momento della verità per l'Italia dopo il rinnovo e la difesa del titolo Europeo

Wuppertal – L'Italia inizia sabato la difesa del titolo europeo contro l'Albania, mentre una squadra rinnovata tenta di ricostruire la reputazione di una delle nazioni calcistiche più importanti del mondo.

L'Italia di Luciano Spalletti affronterà l'Albania a Dortmund nella prima delle tre partite di un durissimo girone B, che comprende anche Spagna e Croazia.

Queste due partite successive rendono sabato estremamente importante, poiché con le quattro migliori terze classificate dei sei gironi che raggiungono la fase a eliminazione diretta, una vittoria sull'Albania darebbe all'Italia una grande possibilità di qualificarsi.

L'Italia entra nel torneo con uno stato d'animo piuttosto fiducioso, con il presidente della delegazione Gianluigi Buffon che insiste che gli Azzurri sono una “squadra sottovalutata” nonostante siano i campioni in carica e quattro volte vincitori della Coppa del Mondo.

Buffon è stato una delle stelle dello spettacolo quando l'Italia vinse la Coppa del Mondo in Germania del 2006, quando una generazione d'oro di giocatori tra cui Francesco Totti, Alessandro Del Piero, Andrea Pirlo e Fabio Cannavaro guidò il loro paese verso una delle più grandi vittorie calcistiche di sempre.

Da allora, la nazionale attraversa una crisi di identità, diventa insicura del suo posto nel gioco globale e non è più temuta come nei decenni precedenti.

L'Italia potrebbe essere il campione in carica, ma dopo aver vinto l'ultimo titolo europeo tre anni fa, ha mancato la qualificazione per la seconda Coppa del Mondo consecutiva.

La qualificazione per il Campionato Europeo di quest'estate, che inizierà venerdì, è stata complicata dal salto in Arabia Saudita del predecessore di Spalletti, Roberto Mancini, nell'agosto dello scorso anno.

– 'Futuri grandi' –

Spalletti aveva il compito di far uscire il suo Paese da un altro esame di coscienza, e lo ha fatto spazzando via la squadra che era diventata campione nazionale battendo l’Inghilterra a Wembley nella finale di Euro 2020.

“Vedo che abbiamo giocatori in squadra che diventeranno grandi in futuro. Hanno qualità”, ha detto giovedì Federico Chiesa in un'intervista alla UEFA.

“Vogliamo dimostrare quello che abbiamo fatto agli Europei. Vediamo cosa possiamo fare”.

L'attaccante della Juventus Chiesa è uno dei pochi diplomati dell'Al-Nassr nel 2021 a cui è ancora garantito un posto da titolare, insieme a Nicolò Barella, a patto che si riprenda tempestivamente da un infortunio alla coscia.

Spalletti sta anche sudando la forma fisica di Davide Fratesi, compagno di squadra di Barella nell'Inter, autore dell'unico gol dell'Italia nell'incoraggiante vittoria amichevole di domenica contro la Bosnia ed Erzegovina.

Intanto l'Albania partecipa solo per la seconda volta agli Europei, e gli Eagles saranno travolti dall'entusiasmo dei propri tifosi.

Armand Duka, presidente della Federcalcio albanese, ha affermato in un'intervista a Sky che i suoi connazionali occuperanno “più della metà” del Westfalenstadion.

Con 10 giocatori di Silvinho in campo in Italia, ci saranno molti volti familiari con cui confrontarsi gli Azzurri.

Duca ha detto: “La partita dell'Italia sarà speciale. A Dortmund giocheremo probabilmente la partita più importante della nostra vita”.

Saremo felici di essere fuori dal gruppo, ma saremo felici comunque una volta che parteciperemo all’Europeo”.

td/jc

Scritto da Terry Daly

Agenzia di stampa francese