Inondazioni a Sydney: potrebbe essere necessario evacuare 32.000 residenti

Sydney, Australia –

A più di 30.000 residenti di Sydney e delle aree circostanti è stato chiesto di evacuare le loro case o prepararsi a lasciare le loro case lunedì mentre la città più grande dell’Australia affronta il suo quarto, e forse il peggiore, round in meno di un anno e mezzo.

Nel corso dei giorni, piogge torrenziali hanno causato lo straripamento delle dighe e il naufragio dei corsi d’acqua, creando una nuova emergenza alluvionale in alcune parti della città di 5 milioni di persone.

“Le ultime informazioni che abbiamo sono che ci sono ottime possibilità che le inondazioni siano peggiori di qualsiasi delle altre tre inondazioni che queste aree hanno subito negli ultimi 18 mesi”, ha detto il ministro per la gestione delle emergenze Murray Watt.

Watt ha aggiunto che le attuali inondazioni potrebbero interessare aree sopravvissute alle precedenti inondazioni di marzo dello scorso anno, marzo di quest’anno e aprile.

Il premier del New South Wales Dominic Beirut ha affermato che 32.000 persone sono state colpite Ordini e avvisi di evacuazione.

“Probabilmente ti aspetteresti di vedere quel numero aumentare nel corso della settimana”, ha detto Perrottet.

I servizi di emergenza hanno condotto diversi soccorsi in caso di inondazione domenica e all’inizio di lunedì e hanno ricevuto altre centinaia di richieste di aiuto.

Alcune aree tra Newcastle, a nord di Sydney, e Wollongong, a sud di Sydney, hanno visto più di un metro di pioggia nelle ultime 24 ore, ha affermato Jane Golding, direttrice dell’Australian Bureau of Meteorology. Alcuni hanno ricevuto più di 1,5 metri.

Questi totali sono vicini alla piovosità media annua per le aree costiere del New South Wales.

READ  Un malore improvviso nel ciclo di preparazione, Marina muore al nono mese con il suo bambino

“Il sistema che ha generato questo tempo sta mostrando segni che domani si invertirà, ma per tutto il giorno ci aspettiamo più pioggia”, ha detto Golding.

Ha detto che è prevista pioggia su tutta la costa del New South Wales, inclusa Sydney, per tutta la settimana.

Il Met Office afferma che lunedì a Sydney potrebbero cadere fino a 12 cm di pioggia.

Il rischio di inondazioni era maggiore lungo il fiume Huxbury a nord-ovest di Sydney e il fiume Nepean a ovest di Sydney.

L’ufficio ha segnalato lunedì pomeriggio gravi inondazioni nelle comunità nepalesi di Menangel e Wallasia, all’estremità sud-occidentale di Sydney.

Grandi inondazioni si sono verificate anche a Hawkesbury a North Richmond, all’estremità nord-ovest di Sydney. La comunità di Hawksbury di Windsor e Lower Portland dovrebbe essere inondata lunedì pomeriggio, mentre il Wismans Ferry dovrebbe essere inondato martedì, si legge in un comunicato dell’ufficio.

Il commissario statale per i servizi di emergenza Carlene York ha affermato che i forti venti hanno abbattuto alberi, tetti danneggiati e strade chiuse. Sconsigliato viaggi non essenziali.

Al largo delle coste del New South Wales, una nave mercantile che trasportava 21 membri dell’equipaggio ha perso capacità dopo aver lasciato il porto di Wollongong lunedì mattina. Erano ormeggiati vicino alla costa ei rimorchiatori si preparavano a rimorchiarli in acque aperte più sicure.

Il funzionario del porto John Finch ha detto ai giornalisti che la nave aveva ingegneri in grado di riparare il motore. “Purtroppo, in questo momento ci troviamo in condizioni brutali”, ha detto, descrivendo un moto ondoso di 8 metri e venti che soffiano a 30 nodi (34 mph).

READ  BREAKING: La polizia del Victoria si scusa con Lavi Yemini per "arresti illegali"

Un precedente piano per portare in salvo l’equipaggio della nave è stato abbandonato a causa del maltempo.

Il sindaco di Camden Teresa Fedele, dove il fiume Nepean ha inondato case e aziende, ha affermato domenica notte che le frequenti inondazioni hanno colpito i membri della comunità lungo il fiume a sud-ovest di Sydney.

“È semplicemente devastante. Continuano a dire ‘devastante, non di nuovo'”, ha detto Fedele.

“Continuo a dire…” Dobbiamo essere forti e ce la faremo. “Ma sai in fondo che colpisce duramente la casa per molte persone”, ha aggiunto.

Perrottet ha affermato che il governo e le comunità devono adattarsi alle massicce inondazioni che stanno diventando più comuni negli stati più popolosi dell’Australia.

“Per vedere cosa vediamo a Sydney, non c’è dubbio che questi eventi stanno diventando sempre più comuni. I governi devono adattarsi e assicurarsi che stiamo rispondendo all’ambiente mutevole in cui ci troviamo”.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x