James Forrest chiede alla Scozia di riscattarsi a San Marino

David Bates di Scozia, a sinistra, James Forrest, al centro e Callum McGregor. Foto: Adam Davey/PA Wire

L’esterno del Celtic ha perso un’occasione per ridurre di tre gol la differenza con un tiro diretto prima dell’ora. Ha sbagliato quando avrebbe dovuto rompere la rete.

Tutto ciò che ha fatto è diventato oro a novembre contro Israele, quando è diventato il primo giocatore del Celtic a segnare tre gol per la Scozia dai tempi di Jimmy Quinn più di cento anni fa.

Partecipazione Nella newsletter di calcio

Partecipazione Nella newsletter di calcio

Questo è stato l’altro estremo un paio di giorni fa, quando lui ei suoi compagni di squadra non sono riusciti a mettere piede correttamente. Ma è fermamente convinto che la Scozia abbia il talento e, forse ancora più importante, il carattere che cambierà le cose nel gruppo dopo un inizio così triste, a cominciare da San Marino, ultimo in classifica, domani.

“Non potrebbe essere peggio che essere la prima partita della stagione, è davvero deludente”, ha detto il 27enne. “Dobbiamo cercare di rialzarci e portare tre punti in vantaggio domenica.

“L’ultimo camp è stato probabilmente il miglior tempo in trasferta con la Scozia – c’era un vero fattore di benessere e ora abbiamo questa notte terribile e dobbiamo finire.

“Siamo stati bene nei primi minuti, ma questo non significava nulla dopo che hanno segnato e poi ha segnato di nuovo poco dopo il primo. Da lì è cresciuto in fiducia. Non siamo partiti affatto”.

Forrest ha detto che gli è tornata in mente l’ultima volta che ha giocato all’Astana Arena. Il Celtic ha subito uno shock mentre cercava di difendere il suo vantaggio per 5-0 nell’andata della partita di qualificazione alla Champions League della scorsa stagione contro l’FC Astana. Hanno perso brevemente 4-1 prima di recuperare e perdere 4-3, vincendo un pareggio complessivo di 8-4.

Ha detto: “Sono stato qui alcune volte con il Celtic ed era come quando eravamo sotto 4-1 – hanno segnato e sono cresciuti in fiducia e noi eravamo volubili nel possesso palla e non abbiamo iniziato a possedere affatto .” “Potevamo parlare ma erano tutti qui e si sentivano bene e stavano lavorando alle cose, ma non abbiamo iniziato.

“Ovviamente, dopo l’ultimo camp, il gruppo è stato in testa al girone nelle ultime due partite e questo dimostra che abbiamo i giocatori. Dobbiamo solo mostrarlo di più in giardino. Non l’abbiamo fatto contro il Kazakistan ma speriamo di poter fare domenica e poi abbiamo due partite in estate per iniziare quello che non abbiamo iniziato stasera”.

READ  L'Italia si inginocchierà prima dello scontro con il Belgio "in segno di solidarietà" - ma la nazionale "non supporta Black Lives Matter"

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x