Joan Mir è fuori dai tour di Aragon e MotoGP del Giappone a causa di un infortunio

L’ex campionessa del mondo MotoGP Joanne Mir salterà il resto del Gran Premio di Aragon di questo fine settimana e il Gran Premio del Giappone della prossima settimana a causa di problemi di infortunio in corso.

Il pilota Suzuki si è rotto la caviglia destra in un incidente al primo giro del Gran Premio d’Austria ad agosto ed è stato ordinato di prendersi 15 giorni di riposo continuo dopo essere stato in ospedale lunedì dopo la gara.

Ciò lo ha portato alla squalifica dal GP di San Marino, con il pilota della Suzuki Endurance Kazuki Watanabe che ha debuttato in MotoGP al posto di Mir.

Mir si è dichiarato idoneo a correre ad Aragon giovedì e ha concluso la 21a gara di venerdì in combinata, a 1,2 secondi dal miglior ritmo stabilito da Jorge Martin di Pramac.

Lo spagnolo venerdì ha ammesso di essere in dubbio sul suo continuo coinvolgimento, ma questa mattina ha preso parte alla sessione di FP3 di questa mattina.

Tuttavia, dopo essere arrivato 18° al termine delle terze prove libere, Mir ha deciso di ritirarsi dal resto della gara di Aragon e non sarà presente il prossimo fine settimana a Motegi per il Gran Premio del Giappone.

In una breve dichiarazione della Suzuki si legge: “Joan si è ritirata dalla gara di Aragon dopo aver sofferto di un dolore alla caviglia destra infortunata.

“Correrà anche il prossimo Gran Premio del Giappone. Sappiamo che questa decisione non è stata facile e tutti gli auguriamo una pronta guarigione”.

Mir ha parlato in esclusiva all’edizione spagnola di Motorsport.com sabato dopo le FP3 e ha spiegato che stava lottando per controllare il freno posteriore con la caviglia destra infortunata.

READ  L'esterno inglese Jack Willis rischia una lunga assenza dopo un infortunio contro l'Italia | Sei paesi 2021

Ad aiutarlo in questo, ha detto Mir, il cui team Suzuki ha provato a modificare la sua vettura del freno posteriore.

“Non è per il dolore riuscire a controllare meglio i freni, ma non ha risolto il problema, che è lo scuotimento delle gambe a causa dei tendini infortunati”.

Da quando Suzuki ha annunciato che avrebbe abbandonato la MotoGP alla fine della stagione 2022 a maggio, la stagione di Mir si è trasformata in un incubo.

Tra il quarto posto al Gran Premio d’America e la caduta in Austria, Meyer ha concluso solo tre gare ed è attualmente 13° in classifica con 77 punti.

Il campione del mondo 2020 si unirà alla formazione ufficiale della Honda il prossimo anno dopo aver firmato un contratto biennale con Marc Marquez.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x