Josh Johnson dell’Oxford United parla dell’inizio del Crystal Palace e del viaggio in Italia

JOSH Johnson non riposerà sugli allori dopo aver brillato di fronte all’opposizione della Premier League.

Il 17enne ha iniziato martedì la sconfitta dell’Oxford United contro il Crystal Palace nella Carabao Cup, impressionandolo a centrocampo.

Johnson era uno dei tre adolescenti della U Academy nella squadra di Carl Robinson, con James Golding come terzino destro e Gatlin O’Doncourt in attacco.

Per saperne di più: Iscriviti alla nostra newsletter settimanale per ricevere le ultime notizie sull’Oxford United

Arriva quando lo United cerca di gestire una crisi di infortuni all’inizio della stagione che ha lasciato otto giocatori della prima squadra indisponibili, dando ai giovani la possibilità di brillare.

Johnson sa che potrebbero esserci più opportunità nelle prossime settimane e sa che il duro lavoro non si ferma mai.

Ha detto: “Il mio piano è solo quello di continuare a spingermi e migliorare ogni giorno.

“Continuerò ad allenarmi con la prima squadra e cercherò di migliorare come giocatore.

“E’ stato bello vedere i giocatori con cui ero in accademia sul campo allo stesso tempo.

“Dimostra solo che il duro lavoro che mettiamo nel coaching sta dando i suoi frutti e avremo l’opportunità di mostrare i nostri talenti”.

Johnson ha giocato poco più di un’ora nella sua partita del secondo turno contro Palace e ha contribuito al possesso e all’uscita.

Ciò è avvenuto dopo aver fatto quattro apparizioni in prima squadra la scorsa stagione, tre delle quali all’età di 16 anni, iniziando con la sua prima apparizione con il Burton Albion nella Coppa Carabao.

Verdetto: entusiasmo giovanile e formazione adeguata – molti aspetti positivi dalla visita al palazzo

READ  2020-21 UEFA Nations League - Anteprima e previsione San Marino vs Liechtenstein

Johnson è uscito dalla panchina anche al Queens Park Rangers nel secondo turno della competizione, ma martedì i 9.564 spettatori del Kassam Stadium hanno segnato un aumento delle presenze, così come il livello dell’opposizione.

L’ex tecnico del Fulham ha dichiarato: “Sono migliorato molto rispetto alla scorsa stagione e mi sono messo in gioco.

“È stato un po’ snervante, ma è stato più eccitante.

“C’è una differenza molto grande dal calcio under 18 al calcio maschile e poi giocare in Premier League.

“Loro muovono la palla molto velocemente e devi correre per tutto il gioco”.

Sono passate due settimane da quando Johnson è tornato da un viaggio di due settimane in Italia con la squadra Under 19 dello United.

La squadra U ha vinto due partite e pareggiato 0-0 con il Parma, ma il tour non è stato solo questione di campo.

I giocatori hanno partecipato ad attività culturali come imparare l’italiano e visitare città tra cui Milano e Bologna.

Per saperne di più: Carl Robinson afferma che gli arbitri dovrebbero essere autorizzati a spiegare le decisioni chiave

È stata un’esperienza preziosa per personaggi come Johnson, che ha rivelato di sentirne già i benefici.

Ha detto: “Mi ha aiutato con le mie capacità di leadership, essere un top player quando ero (un ricercatore) nel mio secondo anno mi ha aiutato a guidare di più la squadra.

“Lì è stata una bella esperienza.

“Penso di essere più schietto in campo ora, di solito me ne vergogno e non parlo molto ma penso di aver iniziato a organizzare i giocatori davanti a me, il che è positivo.

“Se sei calmo, non ti aiuterà affatto, quindi parlare e comunicare con i tuoi compagni di squadra aiuta molto”.

READ  Euro 2020: Martin Samuel - La gloria incombe per l'Inghilterra se può evitare l'Argy-bargy contro la Scozia

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x