King and Country: breve ritardo mentre i nuovi canadesi prestano giuramento a Carlo III | Canada

Roberto Rocha si è riunito con altri tre attorno allo schermo di un computer, mentre un amico si preparava a diventare cittadino canadese.

La pandemia ha fatto deragliare lo sfarzo di un giuramento personale, lasciando 140 volti entusiasti e ben educati a convergere invece sullo schermo Zoom.

“È stato un momento importante per lui e voleva che le persone a lui care fossero lì. Siamo nel suo soggiorno, a fissare un computer”, Rocha, giornalista della Foundation for Investigative Journalism. “Ma c’è ancora molto per noi per stare con lui”.

come notizia Regina Elisabetta IIGiovedì la morte di Rocha e dei suoi compagni ha fatto il giro del mondo Testimoniato inaspettatamente Il protocollo efficace che entra in vigore sulla scia di questo momento.

Il concerto doveva iniziare alle 13:30 EST (6:30 GMT). Ma dopo 20 minuti, l’amico di Rocha e altre 140 persone stavano aspettando con impazienza.

Rocha stava navigando su Twitter quando ha visto la notizia: pochi istanti fa, Buckingham Palace ha annunciato la morte della regina Elisabetta II.

Pur essendo stato subito consapevole della gravità della notizia, se ne rese conto anche degli effetti sull’amico.

“Abbiamo iniziato a chiederci: cosa faranno? Adegueranno il dipartimento?”, ha detto Rocha. “Sarà Charles adesso? Andranno semplicemente al libro e manterranno il testo originale?”

ritardo di montaggio.

“Non avevamo idea di cosa stesse succedendo in background. Non c’era una spiegazione ufficiale. C’era un protocollo e stavano aspettando pazientemente di vedere quale nome avrebbe usato Charles? Stavano comunicando freneticamente con gli affari mondiali? Il Governatore Generale ha detto qualcosa? “

Più di mezz’ora dopo, il Presidente della Corte Suprema è apparso sullo schermo per salutare i presenti.

Poi il giudice ha detto: ‘Ora, solo per informarla, la regina del Regno Unito, la regina, è morta. Nostro ora Re Carlo IIIdisse Rocco. “E all’inizio siamo rimasti sorpresi dalla rapidità con cui l’hanno cambiato. Probabilmente hanno un protocollo, ma siamo rimasti colpiti dalla velocità”.

Dopo aver parlato con ciascuno dei 141 partecipanti e averli visti ritagliare le loro carte di residenza permanente, il giudice ha iniziato il giuramento.

“Di’ loro di dire poche parole alla volta e di ripeterle… e tutti dicono Re Carlo III, Re Canada. Questo è quando ha colpito. disse Rocco.

La natura storica dell’evento – amplificata dal profondo legame personale che aveva con la prestazione giurata dell’amico – non è stata persa da Rocha e dagli altri. Presto, il suo thread su Twitter, che raccontava la cerimonia, si è diffuso ampiamente, raccogliendo oltre 70.000 Mi piace sulla piattaforma di social network.

“Hai colto un problema inaspettato nel sistema. Cosa succede in un paese del Commonwealth nel momento stesso in cui muore un re? E devi giurare su qualcuno per diventare cittadino?”, ha detto. “È inaspettato. Ma in un certo senso è stato eccitante. Il mio amico è stato uno dei primi cittadini a prestare giuramento per un nuovo re sette decenni fa. Continuavamo a meravigliarci”.

READ  A Trump manca Leah Thomas, parla di atleti transgender in Wisconsin

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x