L’1% più ricco riceve due terzi dei 42 trilioni di dollari di nuova ricchezza: Oxfam | Affari ed economia

I filantropi chiedono più tasse per i ricchi mentre il World Economic Forum si riunisce a Davos, in Svizzera.

Oxfam ha dichiarato in un nuovo rapporto pubblicato in concomitanza con la riunione annuale del World Economic Forum a Davos, in Svizzera, che l’1% più ricco del mondo rappresenta quasi i due terzi dei 42 trilioni di dollari di nuova ricchezza creata dal 2020.

La quota è stata quasi il doppio dell’importo guadagnato dal 99% inferiore della popolazione mondiale, secondo il rapporto “Survival of the Rich” di Oxfam di lunedì.

La ricchezza dei miliardari sta crescendo di 2,7 miliardi di dollari al giorno, afferma il rapporto, mentre almeno 1,7 miliardi di lavoratori ora vivono in paesi in cui l’inflazione supera i salari.

Nel frattempo, secondo Oxfam, la metà dei miliardari del mondo vive in paesi che non tassano l’eredità ai loro discendenti diretti, mettendoli sulla buona strada per trasferire ai loro eredi 5 trilioni di dollari, più del PIL dell’Africa.

Oxfam ha affermato che l’imposizione di una tassa del 5% sui milionari e miliardari del mondo potrebbe generare 1,7 trilioni di dollari all’anno, sufficienti per far uscire dalla povertà due miliardi di persone.

Parlando con Al Jazeera a Davos, il direttore esecutivo di Oxfam Gabriella Bucher ha definito i risultati del rapporto “scioccanti”.

Ha detto: “È una vergogna che … l’uno percento dell’umanità assorba il doppio della ricchezza del 99 percento messo insieme”.

“È al di là di ciò che è accaduto negli ultimi 10 anni, ovvero che hanno metà e metà. Quindi possiamo vedere l’accumulo di ricchezza accelerare nel mezzo di questa crisi che stiamo affrontando a livello globale”.

READ  In Bosnia, otto giovani sono stati trovati assassinati e soffocati alla festa di Capodanno

“Quello che chiediamo è che i paesi introducano nuove tasse e discutano di ciò che è giusto in quei paesi… In alcuni paesi come la Nigeria o l’India, sappiamo che le tasse sul patrimonio possono essere un cambiamento importante per il bilancio statale e consentiranno loro di investire molto di più nella salute e nell’istruzione, le cose che contano per tutti”.

L’incontro annuale del World Economic Forum a Davos riunisce leader politici e imprenditoriali globali per discutere questioni politiche ed economiche di interesse globale.

Al vertice, che si svolge dal lunedì al venerdì, partecipano 52 capi di Stato e quasi 600 amministratori delegati.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x