La Banca Centrale Europea dovrebbe iniziare presto a tagliare i tassi di interesse, afferma l'italiano Fabio Panetta

La Banca Centrale Europea dovrebbe iniziare presto a tagliare i tassi di interesse, afferma l'italiano Fabio Panetta

Sabato un alto funzionario ha indicato che si avvicina il momento in cui la Banca Centrale Europea inizierà a tagliare i tassi di interesse. L’attuazione di tali misure in modo rapido e graduale potrebbe mitigare la potenziale volatilità nei mercati finanziari e nell’economia in generale.

Intervenendo alla conferenza Asium Forex a Genova, il membro del Consiglio direttivo della Banca Centrale Europea Fabio Panetta ha sottolineato la necessità che il prossimo aggiustamento della politica monetaria rifletta l’attuale fase di bassa inflazione e la diminuzione della possibilità di una spirale salari-prezzi, sottolineando l’impatto crescente di aumentare i tassi di interesse sull’economia. Prestazione economica.

“Il momento di invertire l’orientamento della politica monetaria si avvicina rapidamente”, ha affermato Panetta, che ha assunto la carica di governatore della Banca d’Italia a novembre dopo aver prestato servizio come membro del comitato esecutivo della Banca centrale europea.

Ha sottolineato l’importanza di valutare i vantaggi e gli svantaggi di iniziare i tagli dei tassi di interesse prima e gradualmente rispetto a quelli successivi e improvvisi, poiché quest’ultimo potrebbe portare a una maggiore instabilità nei mercati finanziari e nelle attività economiche.

Il mese scorso, la Banca Centrale Europea ha mantenuto i tassi di interesse al massimo del 4% e ha riaffermato il suo impegno nella lotta all’inflazione, anche se le discussioni sulla tempistica per allentare i costi di finanziamento hanno preso slancio. Attualmente si specula se la BCE inizierà a tagliare i tassi di interesse già ad aprile o sceglierà di rinviare la decisione.


Non perderti le ultime novità, iscriviti Libretto le notizie


Panetta ha messo in guardia contro speculazioni premature sui tempi dell’allentamento monetario, considerandolo improduttivo e non in linea con il dovuto rispetto per il processo decisionale collettivo della Banca Centrale Europea. La Banca Centrale Europea ha concluso la sua più rapida serie di aumenti dei tassi di interesse a settembre.

READ  FG promette "azioni urgenti" per "detenzione illegale di 300 nigeriani" in Italia

La retorica sull’inflazione si è intensificata, con i principali policy maker che sottolineano la necessità di ulteriori prove che l’inflazione sia tornata al livello target prima che vengano presi in considerazione tagli dei tassi di interesse. Questa posizione si inserisce nel contesto di un crescente consenso sul calo delle pressioni inflazionistiche.

Panetta ha affermato che la priorità attuale deve essere quella di determinare i requisiti di base per avviare l’allentamento monetario proteggendo al tempo stesso la stabilità dei prezzi e riducendo gli impatti negativi sull’economia reale.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x