La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti approva un massiccio disegno di legge di spesa di $ 1,7 trilioni | Notizie dal governo

La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha votato venerdì un disegno di legge di spesa da 1,7 trilioni di dollari per evitare un arresto parziale del governo, che dovrebbe entrare in vigore a mezzanotte a Washington, DC (05:00 GMT di sabato).

Il disegno di legge di spesa è sopravvissuto a una proposta di rinvio guidata dai repubblicani, passando da 225 a 201 lungo le linee del partito. Uno degli ultimi grandi atti del Congresso guidato dai democratici è ora diretto alla scrivania del presidente democratico Joe Biden.

Il Senato degli Stati Uniti ha approvato in precedenza la misura giovedì. L’approvazione del disegno di legge in entrambe le camere del Congresso aiuta a evitare una chiusura che avrebbe licenziato i dipendenti del governo e interrotto i servizi non essenziali.

“Il disegno di legge sul finanziamento bipartisan anticipa le priorità chiave per il nostro Paese e conclude un anno di progressi storici bipartisan per il popolo americano”, ha dichiarato venerdì il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, aggiungendo che firmerà il disegno di legge “non appena sarà raggiunge la mia scrivania.”

Il pacchetto include un aumento del 10% delle spese militari, portando il budget militare statunitense a 858 miliardi di dollari, più 772,5 dollari per vari programmi interni e 45 miliardi di dollari in ulteriori aiuti militari, economici e umanitari all’Ucraina e agli alleati della NATO.

READ  Biden ordina agli Stati Uniti di smettere di finanziare nuovi progetti di carbonio all'estero

Venerdì i repubblicani della Camera hanno redatto il disegno di legge di spesa di 4.155 pagine e il leader della minoranza Kevin McCarthy della California lo ha definito un “mostro”.

McCarthy è destinato a diventare presidente della Camera quando i repubblicani prenderanno il controllo della Camera il prossimo anno, dopo che le elezioni di medio termine del 2022 faranno pendere la maggioranza a loro favore.

Sostituirà l’attuale presidente della Camera Nancy Pelosi, che ha recentemente annunciato che si dimetterà dalla carica di leader del Partito Democratico alla Camera.

“È stato straziante sentire il leader della minoranza dire che questa legislazione è la cosa peggiore da vedere alla Camera dei rappresentanti in questo Congresso”, ha detto venerdì Pelosi, rispondendo alle osservazioni di McCarthy. “Non posso fare a meno di chiedermi: ha dimenticato il 6 gennaio?”

I repubblicani della Camera avevano sperato di ritardare il voto sul disegno di legge di spesa fino a quando non prenderanno il controllo il prossimo anno. Prima del voto di venerdì, alcuni membri del partito hanno espresso critiche sul fatto che il disegno di legge aumenterebbe il debito nazionale e aggraverebbe l’inflazione.

Alcuni legislatori repubblicani hanno anche espresso frustrazione per il pagamento di 45 miliardi di dollari per un altro round di aiuti all’Ucraina, mentre il paese continua a combattere un’invasione russa.

Sebbene il sostegno degli Stati Uniti all’Ucraina abbia un forte sostegno bipartisan, McCarthy ha affermato che la maggioranza repubblicana non emetterà un “assegno in bianco” all’Ucraina in futuro.

Un altro repubblicano della California, Mike Garcia, ha denunciato i suoi colleghi membri della Camera per non essere fisicamente presenti al voto di oggi, come lo erano stati per la visita del presidente ucraino Volodymyr Zelensky all’inizio della settimana.

READ  Un giudice della Louisiana impedisce temporaneamente allo stato di applicare un divieto di aborto per la seconda volta

“Il fatto che questa settimana abbiamo avuto più membri del Congresso che si sono presentati per ascoltare un discorso di un capo di stato straniero piuttosto che per votare sul budget operativo annuale della nostra intera nazione è fantastico. Dobbiamo fare di meglio”, Egli ha detto.

Durante il suo viaggio negli Stati Uniti, Zelenskyj si è detto fiducioso che il sostegno americano sarebbe continuato.

Ad attirare meno controlli è stato un aumento del 10 per cento della spesa militare del paese, che ha portato il budget militare a un record di 858 miliardi di dollari, rispetto ai 740 miliardi di dollari dell’anno scorso. La spesa per i programmi nazionali è aumentata di circa il 6%.

Altri 40 miliardi di dollari sono destinati a programmi di soccorso in caso di calamità per le comunità di tutto il paese che lottano per riprendersi da siccità, inondazioni, incendi e altri eventi.

Il disegno di legge sulla spesa dovrebbe essere l’ultimo importante atto legislativo approvato prima della convocazione di un nuovo Congresso a gennaio. Mentre il Partito Repubblicano controllerà la Camera dei Rappresentanti, i Democratici manterranno una risicata maggioranza al Senato.

Un Congresso diviso dovrebbe porre fine alle speranze che l’amministrazione Biden possa fare progressi sugli aspetti più ambiziosi dell’agenda del Partito Democratico, come la riforma dell’immigrazione e il controllo delle armi.

Negli ultimi due anni, le maggioranze democratiche in entrambe le camere del Congresso sono state divise da divisioni, poiché i membri di tendenza conservatrice hanno bloccato iniziative su questioni come il diritto di voto e il cambiamento climatico.

Tuttavia, il partito è riuscito a far passare enormi fatture per investire nel settore delle infrastrutture e della tecnologia negli Stati Uniti e per combattere il cambiamento climatico.

READ  Kyle Rittenhouse colpisce LeBron James

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x