La cantante lirica Carly Pauli che l’anno scorso ha entusiasmato Windsor Park davanti a NI contro l’Italia per un’esibizione di God Save The King a Milano

La cantante lirica Carly Pauley è stata la regina di Windsor Park lo scorso novembre – e venerdì sera in Italia diventerà la prima persona a esibirsi in God Save The King davanti a un importante calciatore internazionale in Inghilterra dopo la morte del re.

Pauley ha detto al Belfast Telegraph di essere stata “onorata e onorata” di essere stata coinvolta in un’occasione così storica.

Ha rivelato come la sua esibizione di inni nazionali prima della partita di qualificazione ai Mondiali dell’Irlanda del Nord contro l’Italia 10 mesi fa l’abbia aiutata a darle un ruolo da protagonista a San Siro a Milano questa settimana.

A Belfast, i soprani classici hanno cantato il travolgente inno dell’Italia con un mantello blu prima di sfilarsi l’abito per rivelare il nastro della squadra di casa per l’inno dell’Irlanda del Nord. Questo è stato accolto da un potente ruggito dell’apprezzamento dell’esercito bianco e verde, poi un forte applauso è arrivato dopo un’esibizione sorprendente di God Save the Queen.

Il presidente della Federcalcio italiana Gabriel Gravina è rimasto così colpito dalla prestazione di Carly e dalla reazione di entrambe le squadre che l’ha invitata a cantare gli inni per la partita della Nations League contro l’Inghilterra a Milano venerdì.

La chiamata è arrivata prima della morte della regina e dell’adesione di Carlo III, quindi il 33enne canterà un inno leggermente diverso per l’Inghilterra rispetto a quanto originariamente previsto.

“Cantare, Dio salvi, era una tradizione per Sua Maestà, e ora è importante celebrare il nuovo re, ed è un onore poterlo fare”, ha detto Carly.

“Sono sicuro che la famiglia reale guarderà l’Italia giocare contro l’Inghilterra, in particolare il Principe di Galles (William) e i suoi figli che so essere grandi tifosi di calcio.

READ  Finalissima Italia e Argentina fanno notizia questa settimana nei telegiornali di calcio in tv e online

“Il lato materno della famiglia viene dall’Italia e io sono cresciuto in Inghilterra, quindi è davvero emozionante cantare l’inno nazionale che significa molto per me.

“Cantare Inno di Mameli davanti a un pubblico italiano appassionato sarebbe semplicemente meraviglioso, e l’onore di cantare God Save the King per la prima volta nel calcio internazionale renderà questa serata che non dimenticherò mai”.

La signora Pauley ha tenuto due spettacoli di Charles al Castello di Windsor e al St James’s Palace, dicendo che il nuovo monarca era “caldo e accogliente e mi ha fatto sentire a mio agio”.

“Cantare a San Siro, è quasi come un wrestler su un palco del genere. Sarebbe un momento di orgoglio per me e la mia famiglia”, ha detto Carly.

“Penso che San Siro sia un po’ più grande del Windsor Park, anche se so dalla mia esperienza con i fan dell’Irlanda del Nord che darebbero una corsa a chiunque per i loro soldi a quanto sono rumorosi. Sono stato adottato da GAWA che è davvero fantastico.”

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x