La confessione arrabbiata di Sean Connery all’ultima apparizione nel film: “È stato un incubo!” | film | intrattenimento

Questo pomeriggio Sean Connery è apparso sugli schermi guidando il cast nel thriller poliziesco del 1978 The First Great Train Robbery, in onda alle 13:50 su BBC Two. Il dramma è ambientato nell’anno 1855, quando un elegante truffatore fa un complotto ambizioso per rapinare un treno che trasportava lingotti d’oro per i soldati durante la guerra di Crimea. Oltre a Connery, ci sono Donald Sutherland e Leslie Ann Down, nel film che è valso al regista e sceneggiatore Michael Crichton un Edgar Award e un Edgar Award nel 1980.

Connery rimane uno degli attori più pagati e amati del Regno Unito, grazie al ruolo di James Bond e ai ruoli pluripremiati in Highlander e I soliti sospetti.

Mentre il suo catalogo ostenta le spalle ad altri incarichi di celebrità in franchise come Indiana Jones, Connery era imbarazzato per quello che sarebbe diventato il suo ultimo ruolo da attore.

League of Extraordinary Gentlemen è stato rilasciato nel 2003 e, sebbene sia stato un successo commerciale, i revisori hanno identificato il film con uno che lo descriveva come “semplicemente”.

L’aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes ha affermato che il film ha avuto un indice di gradimento del 17%, con i critici che in media hanno affermato che il film meritava una recensione di quattro su dieci.

Il critico di celebrità Roger Ebert, del Chicago Sun-Times, ha assegnato al film una delle quattro stelle, aggiungendo: “Una straordinaria lega di gentiluomini riunisce un’incredibile squadra di eroi per combattere un piano per conquistare il mondo, e poi, proprio quando sembra come se stesse per diventare un vero fattore per un film.” Avventure, immergersi in… motivi inspiegabili, cause senza effetti, influenze senza cause e follia generale.”

READ  Aggiornamenti in tempo reale sul ritorno dei vacanzieri dal Portogallo prima che cambino le regole di quarantena

Peter Travers, di Rolling Stone, ha concluso in una recensione simile: “Tranne Connery, che rappresenta il leone ogni centimetro in inverno, niente qui sembra autentico”.

Anche lo stesso Connery ha ammesso che il film era brutto e ci ha riflettuto in un’intervista del 2006 con The Times.

Ha detto che il film – insieme al trattamento di un tumore ai reni – lo ha costretto a ritirarsi dalla recitazione.

Solo in: Sean Connery ha chiesto l’indipendenza scozzese prima del ruolo di Bond

Connery ha continuato: “Sapevo se l’avessi fatto [walked off set] Non si riavvierà. il solo [Norrington] Aveva paura di me.

Ha detto: vuoi picchiarmi? Ho detto: non essere tentato.

“L’esperienza ha avuto un enorme impatto su di me; mi ha fatto pensare all’intrattenimento. E ho avuto altri problemi: le persone che raccolgono soldi da me, poi mi tagliano fuori”.

Ciò ha accelerato la spinta della star scozzese a smettere di recitare, poiché era “stanco di avere a che fare con gli sciocchi”.

Ha concluso: “C’è un divario crescente tra coloro che conoscono i film e coloro che vedono i film con semaforo verde.

Poi il successo dei fan L’unica cosa che non puoi dire a Hollywood è “Non lo so”.

“Appari in un film e poi ti rendi conto che il regista ha diretto tutto il cazzo.”

Nel 2004, Connery è stato riconosciuto come il “Greatest Scott Alive” dal Sunday Herald.

Cinque anni prima, i lettori della rivista People lo avevano votato “l’uomo più sexy del secolo”.

È morto tristemente nella sua casa alle Bahamas nel 2020 all’età di 90 anni.

READ  Necrologio Rafael Grammoglia (2021) - East Hartford, Connecticut

La prima grande rapina al treno di oggi viene trasmessa dalle 13:50 su BBC Two.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x