La corsa all’oro italiana apre gli Europei di nuoto

Gli atleti italiani hanno vinto sette medaglie d’oro nella giornata di apertura dei Campionati Europei di Nuoto.

25 finali sono state disputate a Madeira, con il russo Andrei Nikolaev che ha incoronato il primo campione europeo nei 400 metri stile libero S8 maschile.

La Russia ha chiuso la giornata con quattro ori, ma l’Italia si è ritirata.

Stefano Raymondi, Carlotta Gili, Francesco Puciardo, Emmanuel Marigliano, Julia Terzi, Xenia Francesca Palazzo e Alicia Scorticini hanno vinto le medaglie d’oro per l’Italia, e la nazione ha vinto anche sei argenti e quattro bronzi.

Terzi è stato forse il più impressionante del gruppo, stabilendo un nuovo record europeo di 3 minuti e 8,12 secondi nel singolare femminile SM7 200 metri misti.

Il giocatore bielorusso Ihar Boki, che ha vinto sette medaglie d’oro all’edizione 2018 dell’evento a Dublino, ha confermato le sue capacità stabilendo un nuovo record mondiale nella finale dei 100 m Butterfly S13 Maschili – 53:72 secondi.

Quell’oro potrebbe non essere l’ultima vittoria di Boke in Portogallo questa settimana.

Un altro vincitore degno di nota è stata la spagnola Saray Gascon, che ha portato a casa la quindicesima medaglia d’oro nei 100 m rana femminili in SB9.

Renata Pinto ha vinto il bronzo della nazione ospitante in quella gara.

L’European Open – dove anche gli atleti al di fuori del continente possono competere mentre si preparano per i Giochi Paralimpici di Tokyo 2020 – continua domani.

READ  "In 15 giorni il male ce lo ha portato via"

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x