La corte dice che i ladri di Bataclan Banksy hanno impiegato pochi minuti per rubare le opere d’arte

Un murale dell’anonimo artista di strada britannico Banksy è stato rubato dal teatro Bataclan di Parigi e trovato in una fattoria dell’Italia centrale durante la festa del ritorno in Francia presso l’Ambasciata di Francia a Roma, in Italia. 14 luglio 2020 (Reuters) / Yara Nardi

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

PARIGI (Reuters) – I ladri che hanno rubato un murale dell’artista di strada Banksy alla porta dell’uscita di emergenza della sala concerti Bataclan di Parigi hanno usato una leva e una smerigliatrice angolare per regalarlo gratuitamente in un crimine di pochi minuti, secondo un tribunale francese. ha udito.

Si ritiene che l’opera, che raffigura una figura velata in lutto, sia un omaggio alle vittime degli attacchi dei militanti islamisti al Bataclan e ad altri luoghi di intrattenimento a Parigi nel 2015.

Sette francesi e un italiano sono stati processati mercoledì a Parigi per furto.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Gli avvocati difensori di alcuni degli uomini hanno descritto la rapina come un caso di piccoli truffatori che si sono ritrovati con qualcosa di più fastidioso tra le mani di quanto si aspettassero.

L’avvocato di Frank Grealette Ober, uno dei tre uomini accusati di aver rimosso la porta dai suoi accessori, ha detto che il suo cliente non aveva idea di cosa stesse rubando.

“È semplice. Dall’inizio di questo caso, ha detto che era lì perché sa come tagliare le porte. È stupido così. Gli è stato chiesto di farlo, l’ha fatto, ha messo la porta nel camion ed è uscito dal tribunale”, ha detto l’avvocato ai giornalisti.

READ  Ecco come trasmettere in streaming West Side Story di Steven Spielberg

Il trio, che è stato catturato dalle telecamere a circuito chiuso ma è stato identificato dopo che la polizia ha rintracciato i loro telefoni dopo una rapina separata, ha ammesso il furto ma non è d’accordo su chi ci sia dietro il crimine.

Con sede in Gran Bretagna e la cui vera identità è sconosciuta, Banksy è diventato una delle figure più famose della scena dell’arte moderna con una serie di opere in spazi pubblici che combinano tecniche di street art con temi tematici.

Ha spruzzato il murale sulla porta del Bataclan nel 2018. È stato rubato nel gennaio 2019 e trovato dalla polizia italiana l’anno successivo in una fattoria.

90 persone sono state uccise all’interno del Bataclan durante attacchi coordinati in tutta Parigi da parte di militanti islamisti e kamikaze che hanno ucciso in totale 130 persone.

“Molti dei fan (del Bataclan) sono fuggiti da questa porta di emergenza. Ha vissuto, sentito e assistito all’intero massacro”, ha detto l’ambasciatore francese a Roma Christian Masset quando la porta è stata trovata in Italia.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Riferisce Juliette Jabkeiro). Scritto da Ingrid Melander; Montaggio di Janet Lawrence

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x