La critica al benchmark Intel dell’Apple Silicon M1 sembra un po ‘disperata

Il processore M1 ei Mac di Apple sono stati senza dubbio le più grandi novità tecnologiche chiuse lo scorso anno. Le sue prestazioni, soprattutto al primo tentativo di un processore ARM di classe desktop, hanno lasciato molti dubbi sulla supremazia di Intel in quello spazio. Ci sono ancora, ovviamente, cose di cui il silicone di Apple potrebbe non essere in grado di fare in questo momento, ma è anche una questione di tempo. Nel frattempo, Intel sembra essere all’offensiva con una serie di benchmark che afferma di mostrare quanto sia inferiore all’Apple M1.

Dato che Intel sta facendo affermazioni a favore dei propri prodotti, non è davvero così difficile gestire le cose con più di un pizzico di sale. Il produttore del chip ha fornito i numeri a Siti di notizie tecniche Per consentire loro di diffondere la buona parola, ma questa strategia potrebbe invece ritorcersi contro. Quei siti Naturalmente, ho cercato di esaminare attentamente queste affermazioni e ho scoperto alcuni aspetti non confermati della vanteria di Intel.

Intel ha naturalmente scelto le sue battaglie e si è concentrata sulle aree delle prestazioni e, sorprendentemente, sulla durata della batteria. Sebbene ci possa essere un po ‘di controversia sul fatto che i criteri abbiano effettivamente prodotto quei risultati, la domanda è se quegli standard hanno davvero trasmesso l’intera storia. Alcuni, ad esempio, richiamano la scelta di software di Intel come i test di intelligenza artificiale di Topaz Labs perché le app sono progettate specificamente per sfruttare l’accelerazione hardware di Intel, dandogli un vantaggio ingiusto.

Ci sono alcuni punti che sono quasi un gioco da ragazzi e Intel non ha nemmeno bisogno di essere sottolineato comunque. Non sorprende che l’Apple M1 sia “a zero prestazioni” in alcuni giochi per il fatto che non può alimentarlo. Il punto di Intel, ovviamente, è che la compatibilità del software è un problema sui Mac, ma dipende anche da cosa misuri. Allo stesso modo, i Mac Apple M1 hanno fallito i test della piattaforma Evo perché i loro benchmark sono quelli creati dalla stessa Intel.

READ  DXC Technology, un nuovo gigante per la trasformazione digitale

Per essere onesti, ci sono anche alcune cose che i computer basati su Windows e Intel hanno sui Mac, come in termini di fattori di forma e scelte, ma è sempre stato così anche con i Mac basati su Intel. Questo non è esattamente un benchmark delle prestazioni in ogni caso, e sembra proprio che un’azienda si affretti a sottolineare eventuali carenze del suo nuovo concorrente, indipendentemente dal contesto.

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x