La Federcalcio italiana approva la regola “Lega vs Premier League” per i club della Lega italiana

La FIGC ha preso una posizione decisiva contro la partecipazione dei club della Lega italiana alla proposta Europa League.

Secondo una regola varata lunedì dalla FIFA, le squadre italiane che decidono di partecipare a qualsiasi tipo di competizione non organizzata dalla UEFA o dalla FIFA saranno bandite dai tornei nazionali in Italia.

La nuova regola “Anti-Premier League” mira a dissuadere i club della Lega italiana dall’adesione al molto redditizio e speciale Campionato Europeo di Lega.

“Chiunque partecipi a una competizione non autorizzata da UEFA, FIFA e FIGC, perderà la propria iscrizione (nei campionati nazionali italiani)”, ha detto. Il Presidente della Federazione Gabriele Gravina Durante una conferenza stampa dopo la riunione di ieri.

“In questo momento, non abbiamo notizie di chi ha lasciato o lasciato la Premier League”, ha spiegato Gravina, sottolineando che il 21 giugno è il termine ultimo per i club per iscriversi alla Serie A italiana del prossimo anno. stagione.

Se un club decide di partecipare a una competizione appositamente organizzata entro quella data, ha detto Gravina, “non parteciperà più al campionato”.

La nuova regola, che sarà implementata ai sensi dell’articolo 16 del regolamento interno della Internationale de Football Association (NOIF), stabilisce anche che i club non sono autorizzati a partecipare a competizioni amichevoli senza previa autorizzazione della FIFA.

Mentre Gravina è ferocemente contrario all’idea di Europa League, si rende conto che il calcio italiano è sottoposto a forti pressioni finanziarie e che il sistema deve essere modernizzato.

Lo stesso comunicato della FIFA afferma che il consiglio ha discusso alcune proposte per riformare la struttura delle federazioni calcistiche italiane.

Possibili scenari includono la riduzione del numero di club in ogni campionato (con il potenziale per la Serie A che passa da 20 a 18 squadre) e l’introduzione di playoff e intervalli al termine della stagione regolare di Serie A.

“Il formato deve tenere conto della riduzione (numero) di club”, ha detto Gravina. “La mia idea di playoff e partite non è un mistero”.

Nel frattempo, il progetto della Premier League europea è in fase di stallo.

Tutti e sei i club della Premier League, così come l’Atletico Madrid, hanno rilasciato dichiarazioni che lo confermano Ritiro dalla concorrenza. Solo tre club di Serie A partecipano al progetto L’Inter si ritira ufficialmente.

Nel comunicato dell’Inter della scorsa settimana si legge: “L’Internazionale Milano conferma che il club non fa più parte del progetto della Premier League”.

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli, uno dei fondatori della Premier League europea, continua a difendere il progetto e lo vede come la soluzione più praticabile ai problemi finanziari che molte società calcistiche europee devono attualmente affrontare.

READ  Libyan Political Dialogue Forum - Dichiarazione di Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Stati Uniti (21 gennaio 2021)

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x