La Grande Barriera Corallina “partorisce” in un enorme evento di deposizione delle uova nella barriera corallina

La Grande Barriera Corallina australiana sta esplodendo di colori mentre la meraviglia, dichiarata Patrimonio dell’Umanità, si riprende da episodi di sbiancamento dei coralli potenzialmente letali.

Gli scienziati hanno registrato martedì notte che i coralli producono miliardi di prole spargendo sperma e uova nell’Oceano Pacifico al largo della città costiera di Cairns nello stato del Queensland.

L’evento annuale di deposizione delle uova dura due o tre giorni.

Una rete di 2.500 barriere coralline che copre 348.000 chilometri quadrati (134.000 miglia quadrate) ha sofferto in modo significativo dello sbiancamento dei coralli causato dalle temperature oceaniche insolitamente calde nel 2016, 2017 e lo scorso anno. Lo sbiancamento ha distrutto i due terzi delle barriere coralline.

Gareth Phillips, scienziato marino presso Reef Teach, un’azienda di turismo e istruzione, sta studiando la deposizione delle uova come parte di un progetto per monitorare la salute dei coralli.

“È un piacere vedere i coralli partorire”, ha detto Phillips in una dichiarazione mercoledì. “È una prova evidente che le loro funzioni ambientali sono intatte e funzionanti dopo essere state in fase di recupero per più di 18 mesi”.

“Le barriere coralline hanno avuto i loro problemi come tutti noi, ma sono ancora in grado di rispondere – e questo ci dà speranza. Penso che dovremmo concentrarci tutti sulle vittorie quando usciamo dalla pandemia”, ha detto.

READ  Una capsula cinese che ritorna sulla Terra carica di rocce lunari

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x