La manifestazione di Trump in Arizona e la manifestazione per i diritti di voto sottolineano la lotta per la democrazia

Una parte teme di tornare al passato, sentendo echi di Jim Crow nel presente.

L’altro era convinto, attraverso una campagna di disinformazione in corso, che le elezioni negli Stati Uniti fossero truccate.

Quest’ultimo è uscito in pieno vigore sabato al primo raduno dell’ex presidente Donald Trump nel 2022 a Firenze, in Arizona. Tra le decine di sostenitori di Trump che hanno parlato alla CNN, le principali teorie del complotto – tutte sfatate – su come sono state truccate le elezioni del 2020 (ad esempio attraverso macchine per il voto legate a L’ex presidente venezuelano Hugo Chavez, morto nel 2013) sembra aver lasciato il posto a punti di discussione più sottili che si allineano strettamente con le procedure di voto restrittive emanate dai repubblicani in tutto il paese.
“C’è una famosa dichiarazione: ‘A volte il misuratore di voto è più importante del candidato'”, ha detto Trump in un video pubblicato online venerdì, sottolineando come I repubblicani mentono motivati ​​dalla sua elezione Hanno cercato di minare la legittimità delle elezioni statunitensi. L’Arizona – che il presidente Joe Biden ha portato avanti nel 2020, diventando il primo democratico a detenere lo stato dal 1996 – è stata al centro di questi sforzi.

Sabato a Firenze, Trump ha mostrato esattamente che tipo di “contatori di voti” approva.

parlando nella sua folla, Lago CarrieTrump, che è stato scelto come governatore, ha detto che ci sono alcune persone che “vorresti mandare in prigione qui a Firenze. Chiunque sia coinvolto in quelle elezioni marce, losche e scadenti del 2020. Rinchiudilo”.
Marco FinchimIl rappresentante dell’Arizona che Trump ha approvato come principale funzionario elettorale dello stato come Segretario di Stato ha precedentemente fatto eco alle teorie del complotto di QAnon sui funzionari elettorali e continua ad affermare che il voto dell’Arizona è stato rubato a Trump, cosa che è stata ampiamente confutata. Persino revisione partigiana I risultati nella contea di Maricopa, commissionati dai repubblicani del Senato statale, hanno confermato la vittoria della contea di Biden.
Finchem è stato precedentemente collegato agli Oath Keepers, un gruppo di estrema destra. Alcuni dei suoi membri lo erano La scorsa settimana è stato accusato di “cospirazione alla sedizione”. relativo all’attacco al Campidoglio degli Stati Uniti.

ha detto Fincham, facendo eco alle bugie dell’ex presidente dal podio durante la sua manifestazione di sabato.

READ  I legislatori repubblicani in Georgia hanno introdotto una legislazione che limita il voto
L’assalto durato un anno all’integrità delle elezioni americane ha spianato la strada a fare di candidati come questi la scelta naturale nel 2022 per Trump, che sta cercando di esercitare un’influenza sul Partito Repubblicano, compresi i funzionari elettorali locali, allo stesso tempo. Non vede l’ora di un’altra presentazione alla Casa Bianca nel 2024. Nuovo Conteggio del Washington Post Ha scoperto che “almeno 163 repubblicani che hanno sposato le false accuse di Trump stanno gareggiando per posizioni a livello statale che darebbero loro l’autorità di amministrare le elezioni”.

Ma anche al raduno di Trump, gli elogi sono stati rari per i Democratici.

“Lei è la nostra rappresentante, rappresenta lo stato e non è in linea con le linee partigiane, è ciò che è bene per il paese”, ha detto Robbie Kimsey, elettore dell’Arizona e sostenitore di Trump. La senatrice democratica Kirsten Sinema.

Il cinema, insieme al senatore Joe Machin del West Virginia, sta bloccando l’approvazione di un paio di progetti di legge sui diritti di voto che i democratici sperano contrasteranno alcune delle misure restrittive di voto imposte dai repubblicani in tutto lo stato. Sinema ha detto che sostiene i progetti di legge ma non sostiene la modifica delle regole del Senato per approvarli.

L’opposizione a questi due democratici moderati frustra gli attivisti per i diritti di voto, compresi quelli che si sono riuniti in Arizona questo fine settimana.

“Dice che vuole i diritti di voto, ma come vuoi i diritti di voto senza creare un percorso per questo? Non è coerente; non è accettabile”, ha detto alla CNN Martin Luther King, Jr., figlio di Martin Luther King III.

READ  Stati Uniti d'America, condannato all'ergastolo per accusa di falsa testimonianza: rientra gratis dopo 37 anni di prigione

La famiglia King si è recata in Arizona per la manifestazione per i diritti di voto e ha invitato il Cinema ad agire, avvertendo che la storia non l’avrebbe giudicata gentilmente.

“Penso che siamo davvero in un momento decisivo”, Il segretario di Stato dell’Arizona Katie Hobbs, un democratico che spera nel governatorato, ha detto alla CNN.

Hobbs ha affermato che la democrazia ha prevalso nel 2020 perché i funzionari elettorali di entrambi i lati del corridoio hanno fatto il loro lavoro, ma ora, con i negazionisti approvati da Trump in corsa per lavori che darebbero loro potere sulle elezioni, il futuro è meno certo.

“Penso che le elezioni del 2022 determineranno il futuro della nostra democrazia”, ​​ha detto Hobbs.

È stato un sentimento ripreso da Yolanda Renee King, la nipote di 13 anni di Martin Luther King Jr., che era con la sua famiglia questo fine settimana a Phoenix, dicendo alla CNN: “Penso che sia così importante votare e così importante il diritto votare, perché è in gioco il nostro Paese.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x