La manifestazione Pro-USPS giunge al San Marino – San Marino Tribune

Fotografia di Mitch Lehman / Tribune
Sabato mattina circa 30 auto hanno partecipato a una dimostrazione di autovetture rivolta a John Barger di San Marino, membro del Consiglio dei governatori del servizio postale degli Stati Uniti.

I manifestanti in una trentina di auto hanno addobbato cartelli che chiedevano al governo federale di continuare a sostenere il servizio postale degli Stati Uniti, che sabato mattina ha preso parte a una protesta con pedoni a casa di John Barger a San Marino, membro del consiglio di amministrazione dell’Agenzia. Governatori.
Il convoglio è stato assemblato alle 9:30 in un parcheggio all’angolo tra San Marino Street e Huntington Drive e ha percorso diverse corsie fino a Barger House. Una dichiarazione di Carolina Briones, che ha organizzato e partecipato all’evento sabato, ha affermato che gli sforzi hanno protestato “contro gli sforzi federali per ridurre i servizi postali e minacciare il diritto costituzionale del popolo a elezioni libere ed eque”.
“Il servizio postale è uno dei pilastri della nostra democrazia”, ​​ha continuato Briones. Le persone fanno affidamento anche su di esso per i beni di prima necessità, incluso l’accesso a medicinali salvavita durante questa pandemia. Oggi abbiamo chiesto a chi è al potere di fare il proprio lavoro, il che significa tutelare il servizio postale e investire in esso, non minarlo ”.

Fotografia di Mitch Lehman / Tribune
I manifestanti passano accanto a una troupe televisiva di NBC4 News.

Alcuni hanno accusato l’amministrazione Trump di indebolire l’USPS in vista delle elezioni di novembre per limitare l’accesso degli elettori. A maggio, Trump ha promosso la nomina di Louis Deguy come 75 ° Direttore delle Poste degli Stati Uniti e nuovo CEO. Dall’inizio del suo mandato, l’USPS ha ridotto gli stipendi degli straordinari per i suoi lavoratori, tagliando le ore in diversi stati e rimuovendo le cassette postali.
“Nessuno può essere autorizzato a revocare i nostri diritti di accesso al servizio postale, o i nostri diritti a elezioni libere ed eque”, ha detto Beth Baker, residente a Los Angeles. “Ci stiamo assicurando che tutti sappiano che ci alzeremo in piedi e diremo la verità quando questi diritti saranno attaccati”.
Barger ha detto che l’organizzazione era più che pronta ad affrontare le richieste elettorali.
“Il servizio postale negli Stati Uniti è pronto per affrontare le elezioni, ed è certo che le persone hanno il diritto di manifestare”, ha detto Barger al telefono martedì mattina. “Nel farlo, si adopereranno per trovare fatti migliori e capire che le loro preoccupazioni sono già state affrontate”.
Barger ha affermato che l’USPS consegna ogni anno circa 4 milioni di pezzi di posta il giorno prima di Natale. Barger è membro del consiglio dei governatori da due anni.
Un cittadino sammarinese ha detto della manifestazione: “Essere agli occhi dell’opinione pubblica è in armonia con il servizio pubblico”. “Il servizio pubblico è una benedizione e siamo grati di poterlo servire”.

READ  L'italiano Draghi classificherà Michel nell'Unione europea come un dittatore?

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x