La medaglia d’oro olimpica Dave Gibson esplora il lato mentale dello sport in un nuovo libro

Cagliari –

Fin da giovane, Duff Gibson è stato affascinato dalle Olimpiadi, quindi immagina la sua eccitazione quando ha vinto la medaglia d’oro nello scheletro alle Olimpiadi invernali del 2006 a Torino, in Italia.

Gibson credeva fermamente nell’aspetto mentale del gioco, e dice che è per questo che ha deciso di scrivere un libro intitolato sport tao.

“Calgary è già un focolaio di sport ad alte prestazioni e ci sono molti grandi atleti e questo messaggio positivo riguarda il lato mentale di questo sport”, ha detto Gibson.

“Ho sentito il bisogno di metterlo in un posto per trasmetterlo.”

Sono passati 15 anni da quando Gibson ha vinto la medaglia d’oro a Torino. Alcuni si chiedono perché non abbia scritto subito un libro e non abbia capitalizzato il suo successo.

Non una storia di gloria olimpica

Gibson dice che il libro non è inteso come una storia di gloria olimpica.

“È una serie di storie sul lato mentale di questo sport”, ha detto.

“Non è il mio romanzo e non è la mia autobiografia.

“È la mia conclusione su ciò su cui ho trovato la verità in termini di trovare l’amore” per il gioco e poi inseguire la tua superiorità. “

Non solo Gibson ha gareggiato in due Olimpiadi, è stato anche allenatore e commentatore, quindi sa di cosa sta parlando.

In questi giorni, Gibson lavora come vigile del fuoco e gestisce un programma multi-sport per bambini.

Dice che spera che questo libro possa portare i giovani atleti a iniziare a pensare all’aspetto mentale del gioco e a quanto sia importante.

“È una componente fondamentale dello sport, e direi che se non soddisfi le tue aspettative alle Olimpiadi, è quasi sempre a causa del lato mentale”, ha detto.

READ  L'Irlanda supera l'Italia per terminare la campagna di EuroHockey

“Devi iniziare a pensare almeno da adolescente e idealmente più giovane di così.”

Il libro di Gibson è disponibile su Amazon.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x