― Advertisement ―

spot_img
HomescienceLa NASA conferma che l'equipaggio del Boeing Starliner "non è bloccato" a...

La NASA conferma che l'equipaggio del Boeing Starliner “non è bloccato” a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

Washington: La NASA ha insistito venerdì sul fatto che i primi astronauti che pilotano la travagliata navicella spaziale Starliner della Boeing non sono “bloccati” sulla Stazione Spaziale Internazionale, anche se non esiste un periodo di tempo chiaro per riportarli a casa.

In una conferenza stampa insolitamente difensiva, i funzionari hanno cercato di dare una svolta positiva alla situazione attuale dopo settimane di titoli negativi sul ritardato ritorno della navicella.

Gli astronauti Butch Wilmore e Sonny Williams sono stati lanciati il ​​5 giugno dopo anni di ritardi e problemi di sicurezza che hanno interessato lo Starliner, oltre a due tentativi di lancio falliti avvenuti mentre gli astronauti erano stabilizzati e pronti per il lancio.

Attraccarono il giorno successivo per quello che avrebbe dovuto essere un soggiorno di quasi una settimana, ma il loro ritorno fu ritardato più volte a causa di malfunzionamenti della propulsione e perdite di elio che si verificarono durante il viaggio.

“Butch e Sonny non sono bloccati nello spazio”, ha affermato Steve Stich, direttore del Commercial Crew Program della NASA.

Ha aggiunto che la coppia “si sta godendo il tempo trascorso sulla stazione spaziale” e “il nostro piano è continuare a rimetterli sullo Starliner e riportarli a casa in tempo”.

Ma prima che ciò possa accadere, le squadre di terra devono condurre ulteriori test per comprendere meglio le cause profonde.

Si sapeva che una perdita di elio aveva interessato lo Starliner prima del lancio, ma durante il volo sono emerse altre perdite. Sebbene l'elio non sia infiammabile, fornisce pressione al sistema di propulsione.

Separatamente, alcuni dei propulsori dello Starliner, che forniscono manovre precise, non sono riusciti ad avviarsi, ritardando il processo di attracco. Gli ingegneri non sanno con certezza perché il computer dello Starliner abbia “deselezionato” questi motori, sebbene siano stati in grado di riavviarli tutti tranne uno.

READ  Cervi con una strana condizione che si coprono i bulbi oculari con i capelli sono stati sistemati dai funzionari in Tennessee

I test del missile potrebbero iniziare il 2 luglio e continueranno per almeno due settimane, ha detto Stich.

“È molto doloroso leggere quello che c'è là fuori”, ha aggiunto Mark Nappi, vicepresidente senior e direttore del programma Boeing per il Commercial Crew Program.

“Finora abbiamo effettuato un ottimo volo di prova, che viene visto in modo un po' negativo.”

I problemi con i nuovi veicoli spaziali non sono rari e il programma Space Shuttle ha dovuto affrontare una serie di problemi nei suoi primi giorni.

Ma il programma Starliner ha sofferto a causa del confronto con il programma Crew Dragon di SpaceX. Le due società hanno ricevuto contratti multimiliardari nel 2014 per fornire all’Agenzia spaziale americana voli verso la Stazione Spaziale Internazionale, e SpaceX ci è riuscita nel 2020 e da allora ha trasportato decine di persone.

Anche la reputazione del colosso aeronautico Boeing è peggiorata drasticamente in seguito allo scandalo sulla sicurezza che circonda i suoi aerei passeggeri 737 MAX.