La NASA e Roscosmos continuano le discussioni sullo scambio di posti

WASHINGTON – La NASA continua a lavorare con l’agenzia spaziale russa Roscosmos su un accordo di scambio di posti, anche se il mese scorso non c’era una scadenza autofissata per completare un accordo in tempo per consentire lo scambio di missione questo autunno.

Ad aprile, hanno detto i funzionari della Stazione Spaziale Internazionale della NASA Avevano bisogno di ottenere un accordo tra la NASA e Roscosmos entro la fine di giugno Per convincere la cosmonauta russa Anna Kekina a pilotare la missione Crew-5 Crew Dragon all’inizio di settembre e un astronauta americano, probabilmente Frank Rubio, a pilotare la missione Soyuz MS-22 lanciata alla fine di settembre.

Mentre il governo russo ha dato il via libera il 10 giugno per consentire a Roscosmos di completare un accordo con la NASA sullo scambio di posti, nessuna delle due agenzie ha confermato che l’accordo è in atto o che gli incarichi dell’equipaggio sono stati completati per le due missioni lanciate a settembre.

“La NASA continua a lavorare per un accordo con l’Agenzia Spaziale Russa (Roscosmos), dove voliamo regolarmente equipaggi integrati alla Stazione Spaziale Internazionale a bordo della Soyuz e della navicella spaziale dell’equipaggio”, ha detto a SpaceNews il portavoce della NASA Josh Finch il 1° luglio.

Le agenzie sembrano mantenere la possibilità di scambiarsi i posti per le due missioni di settembre. Roscosmos ha annunciato il 25 giugno Che Kekina sarebbe andata negli Stati Uniti per ricevere una formazione aggiuntiva, incluso il montaggio di una tuta a compressione Crew Dragon. La dichiarazione afferma che Kikina è ancora allo studio per la missione Crew-5, il cui lancio, secondo l’agenzia spaziale russa Roscosmos, è previsto per il 1 settembre. La NASA non ha annunciato una data di lancio per la missione.

READ  Cattura le stelle cadenti come parte della pioggia di meteoriti Lyrid di questo mese

La NASA ha lavorato a lungo per garantire un accordo di scambio di posto con Roscosmos per consentire “equipaggi misti” in modo che ci sarà almeno un astronauta della NASA e un astronauta Roscosmos sulla stazione in caso di messa a terra a lungo termine della Soyuz o dei veicoli commerciali dell’equipaggio . Questa chiamata è continuata anche dopo che l’invasione russa dell’Ucraina ha inasprito le relazioni tra la Russia e altri partner della ISS.

“Stiamo andando avanti con lo scambio di posti”, ha detto l’amministratore della NASA Bill Nelson il 15 giugno in una conferenza stampa congiunta con Josef Schbacher, direttore generale dell’Agenzia spaziale europea, riferendosi all’interconnessione tra la parte americana e quella russa della stazione. “Quindi, procederemo su questa base”. Non ha fornito un calendario per il completamento di un accordo per lo scambio di posti.

Nel frattempo, gli astronauti della NASA si sono addestrati per potenziali voli Soyuz verso la Stazione Spaziale Internazionale. Il 29 giugno è stato lanciato il Gagarin Cosmonaut Training Center Immagini dell’ultimo addestramento degli atterraggi di emergenza in acqua della navicella Soyuz. Tra i partecipanti all’addestramento c’era l’astronauta della NASA Tracy Dyson, identificata come parte dell’equipaggio della Expedition 70.

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x