La nuova immagine di Marte dal sito di atterraggio della sonda mostra il pianeta rosso in alta risoluzione

Il carro della persistenza ha avuto la possibilità di stabilirsi su Marte da quando è atterrato giovedì scorso, quindi sta facendo quello che fa ogni nuovo residente in questi giorni: inviando foto della sua nuova casa.

In questo caso, è un flusso costante di immagini sorprendenti da un altro pianeta.

Il 21 febbraio, la Mastcam-Z del rover, una coppia di telecamere zoomabili a colori, ha restituito 142 foto del suo sito di atterraggio. E i team della NASA li hanno riuniti per creare il primo panorama a 360 gradi dello strumento.

Questo è il nostro primo sguardo ad alta risoluzione al cratere Jezero, il sito del letto di lago asciutto di 3,9 miliardi di anni in cui il rover cercherà segni di vita antica nei prossimi due anni.

Nella foto, il bordo del cratere e la parete rocciosa di un antico delta del fiume possono essere visti da lontano. Non è diverso dalle immagini precedentemente condivise dal rover Curiosity della NASA per il suo sito di esplorazione del Gale Crater.

“Siamo in una posizione fantastica, dove puoi vedere diverse caratteristiche che sono simili in molti modi alle caratteristiche che Spirit, Opportunity e Curiosity hanno trovato nei loro siti di atterraggio”, ha detto Jim Bell, capo investigatore di Mastcam-Z. College of Earth and Space Exploration dell’Arizona State University, in una dichiarazione.

The Perseverance ha anche inviato panorami utilizzando Navcams o telecamere di navigazione durante il fine settimana.

Mastcam-Z è una nuova funzionalità di perseveranza che si basa sulle lezioni apprese dallo strumento Mastcam del rover Curiosity. La Mastcam di Curiosity ha due telecamere con lunghezza focale fissa, mentre la Mastcam-Z ha la capacità di zoom.

READ  La NASA scopre una 'Super Terra' di 10 miliardi di anni vicino a una delle stelle più antiche della nostra galassia - BroBible

Queste due telecamere sono come occhi perseveranti ad alta risoluzione poiché condividono il loro punto di vista con un team di scienziati e ingegneri in casa.

Si siedono sull’albero del rover, raggiungendo il livello degli occhi di una persona alta poco più di 6 piedi e mezzo. La distanza tra le due telecamere è di 9,5 pollici per consentire la visione stereo.

I funzionari della NASA hanno affermato che le immagini a colori prodotte dalla Mastcam-Z sono molto simili alla qualità che ti aspetteresti dalla tua fotocamera digitale HD. Queste fotocamere non solo possono zoomare, ma possono anche concentrarsi sull’acquisizione di video, foto panoramiche e foto 3D.

Ciò consentirà agli scienziati del team della missione di esaminare oggetti vicini e lontani dal rover.

Nel panorama si possono vedere piccoli dettagli tra 0,1 e 0,2 pollici di diametro se un oggetto è vicino al rover, mentre quelli tra 6,5 ​​e 10 piedi di larghezza sono visibili anche in lontananza.

Queste capacità aiuteranno a raggiungere gli obiettivi generali della missione nella comprensione della storia geologica del cratere e nel determinare quali tipi di rocce dovrebbero studiare gli altri strumenti del rover. Le opinioni fornite da Mastcam-Z aiuteranno anche gli scienziati a determinare quali rocce dovrebbero campionare e quali alla fine saranno riportate sulla Terra in future missioni.

Il team che lavora allo strumento Mastcam-Z condividerà maggiori dettagli sul panorama giovedì 25 febbraio alle 16:00 ET sul sito web della NASA e sugli account dei social media.

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x