La polizia israeliana ferma la marcia di estrema destra attraverso Gerusalemme | Israele

La polizia israeliana ha impedito una marcia pianificata di nazionalisti ebrei nei quartieri palestinesi di Gerusalemme dopo una parata simile il mese scorso Ha avuto un ruolo importante nel costruire le tensioni che hanno portato al recente conflitto a Gaza.

Un permesso per un tempo o un percorso diverso potrebbe essere preso in considerazione, ha detto la polizia in una nota.

La decisione è arrivata in nome di Israele Si prospetta una settimana di ansia, mentre una coalizione di opposizione spinge in avanti nei suoi tentativi di estromettere il primo ministro Benjamin Netanyahu.

Il presidente del parlamento e alleato di Netanyahu Yariv Levin ha detto lunedì che il nuovo governo fragile e ideologicamente diversificato non potrà essere votato alla Knesset fino al 14 giugno, dando al primo ministro più tempo per estrometterlo.

Nei giorni scorsi, i funzionari della sicurezza avviso espresso Nell’escalation di incitamento e retorica all’odio delle voci di estrema destra arrabbiate che il governo proposto – mentre presiedeva Naftali Bennett, nazionalista di estrema destra Include politici arabi e di sinistra.

Netanyahu, al potere da 12 anni consecutivi, ha fatto poco per calmare la situazione. di domenica, accusare La coalizione dei “frodi elettorali” Bennett ha anche promesso durante la campagna elettorale di non partecipare a partiti di sinistra o arabi. Netanyahu ha osservato che le persone “si sentono davvero ingannate in risposta”.

Il capo dell’opposizione, Yair Lapid, che ha negoziato la coalizione, ha tentato di fare appello agli elettori di destra lunedì. “Voglio parlare con i sostenitori di Netanyahu”, ha detto. “So che formare un governo di unità è una crisi per alcuni di voi, ma scoprirete che questo governo non è stato formato contro di voi”.

READ  Migliaia di persone protestano contro Netanyahu giorni prima delle elezioni israeliane Notizie di Benjamin Netanyahu

Ha aggiunto: “Se la nostra cultura politica si basa su bugie, minacce, odio per gli arabi, odio per la sinistra e odio per la destra che non odia abbastanza gli arabi e la sinistra, allora sì, abbiamo bisogno di un cambiamento e abbiamo portato modificare.”

Mentre il dramma politico si diffondeva, gruppi di estrema destra infuocati si preparavano a sfilare per la Città Vecchia giovedì per vantarsi del controllo israeliano della città santa, che ha conquistato interamente durante la guerra del 1967 e ora sostiene di essere la sua “capitale unificata”. .

Gli eventi precedenti hanno visto i partecipanti bussare alle porte chiuse e cantare slogan anti-arabi mentre scendevano attraverso il quartiere musulmano.

Gli organizzatori si lamentano di non essere stati in grado di organizzare adeguatamente il raduno come fanno di solito il giorno di Gerusalemme, una festa nazionale che è arrivata quest’anno durante un forte aumento delle tensioni legate all’occupazione israeliana.

Il 10 maggio, durante la repressione della polizia durata settimane sui manifestanti palestinesi e una possibile evacuazione delle famiglie dal quartiere di Sheikh Jarrah, ha raggiunto il suo apiceAll’ultimo minuto, le autorità israeliane hanno deciso di cambiare il percorso della marcia lontano dai quartieri arabi.

Tuttavia, la decisione ha fatto ben poco per calmare la situazione già in aumento. Quella sera, lo spettacolo Sirene antiaeree Dopo che i militanti di Hamas nella Striscia di Gaza hanno lanciato razzi – e un editoriale per quello che diventerà 11 giorni di intensi combattimenti. Più di 250 persone sono state uccise a Gaza e 13 in Israele prima che il cessate il fuoco entrasse in vigore il 21 maggio.

READ  Migranti, 3mila congelati in Bosnia. UNHCR: "Le vite umane sono in pericolo". Di Maio: "L'Unione Europea si attiva, corridoi umanitari o ridistribuzione"

Dopo che lunedì la polizia ha annunciato che il raduno di questa settimana non si sarebbe svolto, Hamas, un gruppo islamista, ha celebrato la decisione, affermando che dimostrava che Israele aveva compreso che le questioni relative alla città santa costituivano una linea rossa.

In Israele, Bezalel Smotrich, leader dell’Alleanza ultra-ortodossa del sionismo religioso, ha twittato un avvertimento a Netanyahu “di non cedere alle minacce di Hamas”. Segnali di malcontento anche all’interno del partito Likud di Netanyahu. Il rappresentante Miki Zohar ha affermato che la cancellazione è stata una “capitolazione al terrorismo”, ha affermato il ministro della pubblica sicurezza Amir Ohana, ho suggerito La decisione può essere revocata.

“Ho sentito parlare delle complicazioni e delle difficoltà, e credo ancora che la decisione debba essere portata al livello politico della sua importanza”, ha detto.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x