La produzione industriale del Regno Unito sale al massimo in quattro mesi mentre le approvazioni dei mutui restano stabili – Business Live | Affare

La nazione ha avuto un vantaggio sullo shopping natalizio quest’anno, con una combinazione di sconti del Black Friday, preoccupazioni per i ritardi nelle consegne e la carenza di scorte, il che significa che la spesa è aumentata a novembre. La nazione sta rapidamente dimenticando i metodi di blocco frugale, poiché i prestiti aumentano e l’importo che abbiamo nascosto nei risparmi precipita, anche rispetto ai livelli pre-pandemia.

I britannici si sono rivolti alla plastica per gli acquisti pre-natalizi, con 900 milioni di sterline aggiunti al debito della carta di credito a novembre, portando l’indebitamento netto totale per il mese a 1,2 miliardi di sterline, il livello più alto da quando il blocco è stato allentato nel luglio 2020. È un duro colpo contrariamente a nel novembre dello scorso anno, quando i britannici avevano già pagato 915 milioni di sterline di debiti sulla carta di credito invece di aumentare i prestiti. Sembra anche alto se confrontato con il picco pre-pandemia di dicembre di 681 milioni di sterline spesi per la plastica nel dicembre 2019.

Anche le buone abitudini di risparmio che molte persone hanno seguito durante il blocco hanno mostrato segni di declino a novembre, con risparmi nei conti di cassa al di sotto dei livelli pre-pandemia. A novembre, £ 4,5 miliardi sono stati risparmiati in banche e conti di costruzione di comunità e altri £ 200 milioni con NS&I – 60% al di sotto della media degli ultimi 12 mesi.

Il tasso di interesse medio su questi risparmi è aumentato solo di un punto base al mese, il che spiega perché l’entusiasmo della nazione per il risparmio è leggermente diminuito, poiché vengono ricompensati con rendimenti così magri. Vedremo questo numero di interessi aumentare leggermente nei dati di dicembre, dopo che la Banca d’Inghilterra ha alzato il tasso, ma non è probabile che sia sufficiente per guidare una rivoluzione del risparmio tra la popolazione.

READ  2 manager italiani incaricati di indagare sulle emissioni di Fiat Chrysler a Detroit

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x