La promozione di Lewis Hamilton potrebbe essere contestata mentre il capo rivale mette in guardia contro le interferenze | F1 | gli sport

Il capo alpino Otmar Szafnauer ha avvertito Lewis Hamilton che la sua squadra cercherà di protestare contro una mossa per modernizzare la sua Mercedes. Silver Arrows ha testato le prestazioni a terra secondarie sulla W13 tra le linee guida tecniche della FIA progettate per ridurre le focene sull’attuale generazione di auto da corsa.

Gran parte della conversazione che circonda il Gran Premio del Canada si è concentrata su una guida tecnica in ritardo volta a ridurre la quantità di auto autorizzate a rimbalzare durante la gara per motivi di sicurezza. Le auto più colpite dalla caccia alle focene rischiavano di essere illegali e quindi bandite dalla competizione.

La Mercedes è stata una delle più grandi perdenti sulla questione in questa stagione, causando un forte mal di schiena durante alcune gare a Hamilton, sette volte campione del mondo. Quando è stata annunciata la guida, il team di Brackley ha testato una prestazione al secondo piano, nota anche come residenza, durante le FP1 e due per cercare di mantenere stabile l’auto.

Tuttavia, questo ha suscitato indignazione in tutto il campo con la sola Mercedes in grado di gestire la moratoria. Il capo delle Alpi Szafnauer è stato particolarmente esplicito sullo sviluppo della Mercedes e ha suggerito che altre squadre potrebbero protestare contro il suo utilizzo.

“È molto probabile che non lo faremo nelle qualificazioni per la gara”, ha spiegato l’allenatore rumeno. “Se le squadre avessero portato questi soggiorni, avrei immaginato che forse si sarebbero potuti curare e protestare.

“È contro il regolamento come lo è oggi. Di certo non ne abbiamo uno. Sfortunatamente, se hai una sistemazione extra, puoi guidare la macchina in modo meno e più solido, e ottenere alcuni vantaggi”.

READ  Notizie dalla squadra dell'Inghilterra: pronostica una formazione 4-3-3 contro San Marino con Harry Kane a riposo | calcio | gli sport

La Mercedes non ha tentato di correre al piano secondario dopo il secondo turno di prove libere poiché il team ha scoperto che faceva poca differenza per le prestazioni dell’auto. Quindi il team ha esaminato altre opzioni per risolvere il problema.

Nuove direttive tecniche hanno spaccato l’anello mentre le tensioni aumentano su entrambi i lati della controversia. Lewis Hamilton e Toto Wolff hanno sostenuto che la sicurezza dovrebbe essere la priorità, ma questo ha attirato critiche da parte di Christian Horner che crede che sia un problema fondamentalmente isolato dalla Mercedes, qualcosa che le Silver Arrows dovrebbero essere responsabili di risolvere da sole.

“Il problema con la Mercedes è più grave che con qualsiasi altra vettura”, ha spiegato Horner. “Questo dipende sicuramente dalla squadra. È sotto il loro controllo affrontarlo, se non colpisce gli altri. Non abbiamo avuto problemi con i rimbalzi. Il problema è che guidano la loro macchina molto rigida. Penso che il loro concetto è il problema e non il regolamento”.

La nuova guida tecnica sarà oggetto di accesi dibattiti in vista del Gran Premio di Gran Bretagna tra meno di due settimane. Data la gamma di opinioni sull’argomento all’interno del circuito, è improbabile che il problema venga risolto prima dell’inizio dell’azione a Silverstone.

Express Sport Gift: vinci qui una TV OLED LG da 55 pollici

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x