La quota dell’Irlanda del Fondo Brexit dell’Unione europea, del valore di 5 miliardi di euro, potrebbe essere ridotta con il piano francese

La quota dell’Irlanda nel fondo di compensazione dell’Unione europea sarà ridotta di 5 miliardi di euro, in base alle proposte francesi per modificare il modo in cui vengono calcolati i pagamenti. La mossa rischia di ritardare l’arrivo dei fondi perché ha portato alla riapertura dei negoziati su questo tema tra gli Stati membri.

L’Irlanda avrebbe dovuto ricevere poco meno di 1 miliardo di euro dal fondo in anticipo di finanziamento quest’anno, con importi aggiuntivi potenzialmente in aumento in un secondo momento. Questa è la quota maggiore assegnata a tutti gli Stati membri nell’ambito del fondo, concordato lo scorso anno per sostenere i paesi dell’Unione Europea più colpiti dalla Brexit.

Ma il metodo di calcolo della quota di ogni paese proposto dalla Commissione europea non è stato approvato dai governi degli stati membri e Parigi ha proposto una diversa “chiave di allocazione” che porterebbe a fondi aggiuntivi destinati a paesi più grandi come Francia, Spagna e Italia.

Ciò andrà a scapito di altri 14 paesi e colpirà ancora di più l’Irlanda, togliendo 200 milioni di euro dai miliardi di euro previsti che dovevano arrivare quest’anno, secondo i calcoli del deputato belga Pascal Aremont, relatore del Parlamento europeo sulla Brexit. riserva di modifica.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x