La Repubblica di San Marino rinnova gli stadi di calcio

La Repubblica di San Marino rinnova gli stadi di calcio

Nel prossimo giugno si svolgerà in Italia la 22esima edizione del Campionato Europeo Under 21 di calcio e l'accordo di collaborazione con la Federazione Sammarinese ha permesso di aggiungere anche lo Stadio di San Marino agli stadi italiani che ospiteranno le competizioni.

San Marino si mise all'opera per ristrutturare lo stadio in cui si sarebbero disputate le partite, e in questa occasione avviò l'adeguamento di altri due impianti – Domagnano e Serravalle B – e la costruzione del nuovo Stadio Acquaviva.
Lo Stadio San Marino è il più grande stadio di calcio della Repubblica. Completato nel 1969 e ammodernato nel 2014, è dotato di una torre servizi a tre piani, oltre a tutto lo spazio necessario per gli impegni calcistici a livello internazionale, con la tribuna Nord dedicata alle esigenze dei media. La capacità totale è di 7000 posti.
Dal 2009 il campo è dotato di erba ibrida, che si è deciso di sostituire dopo nove anni. Il sistema ibrido prevede la posa di una copertura in erba artificiale dove le piante già radicate vengono inserite nel tappeto erboso naturale.

L'erba artificiale ha una funzione protettiva nei confronti delle piante erbacee naturali, le cui radici crescono sotto lo strato primario mantenendo un'ideale ossigenazione e permeabilità del terreno superiore. La protezione si estende dalle chiome all'apparato radicale e, grazie all'incastro che si crea, impedisce lo strappo e il sollevamento dei blocchi che possono verificarsi su un campo di erba naturale non protetto.

Nel 2018 è stato realizzato un parcheggio sotterraneo nell'area del Centro Sportivo Acquaviva, che ha comportato l'adozione di interventi straordinari per ricreare il campo di calcio, ricostruito sopra il solaio in cemento armato e inaugurato lo scorso gennaio.
Innanzitutto è necessario impermeabilizzare tutta la superficie del calcestruzzo e convogliare l'acqua di drenaggio verso i fori della soletta in calcestruzzo. La superficie di gioco è costituita da un manto in erba artificiale alto 60 mm, i cui filamenti presentano una speciale superficie ondulata che garantisce, tra le altre cose, il ritorno continuo dei filamenti in posizione verticale dopo averli calpestati. Il riempitivo performante è organico al 100%.
In questa occasione è stato ristrutturato anche il campo di Domagnano, ancora dotato di erba artificiale; È stato bandito anche il bando per la ristrutturazione dello stadio sportivo denominato “Serravalle B”.

READ  Squadra inglese: Ollie Watkins convocato per Australia-Italia, qualificazioni a Euro 2024

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x