La Russia annuncia il primo caso umano di influenza aviaria H5N8 | Notizie sulla salute

Il cane da guardia della salute afferma che i casi sono stati scoperti in un allevamento di pollame nel sud della Russia a dicembre.

Il capo dell’Organizzazione mondiale della sanità ha affermato che la Russia ha registrato il primo caso di un ceppo di virus dell’influenza aviaria chiamato AH5N8 che viene trasmesso agli esseri umani dagli uccelli e l’OMS ha segnalato il caso.

Negli ultimi mesi sono stati segnalati focolai di H5N8 in Russia, Europa, Cina, Medio Oriente e Nord Africa, ma solo nel pollame. È noto che altri ceppi – H5N1, H7N9 e H9N2 – circolano nell’uomo.

La Russia ha notificato il caso all’Organizzazione mondiale della sanità “diversi giorni fa, proprio come eravamo assolutamente sicuri dei nostri risultati”, ha detto sabato alla TV di stato di Russia 24 Anna Popova, capo dell’OMS, Rospotrebnadzor. Ha aggiunto che non c’è ancora alcun segno di trasmissione umana.

Il ceppo altamente contagioso è fatale per gli uccelli, ma in precedenza non è stato segnalato che si sia diffuso agli esseri umani.

La maggior parte delle infezioni da influenza aviaria umana è stata associata al contatto diretto con pollame infetto vivo o morto, sebbene il cibo cucinato correttamente sia considerato sicuro.

I focolai di influenza aviaria spesso spingono le fabbriche di pollame a uccidere i loro uccelli per prevenire la diffusione del virus ed evitare che i paesi importatori debbano imporre restrizioni commerciali.

Popova ha detto che sette lavoratori di una fabbrica di pollame nel sud della Russia sono stati infettati dal ceppo H5N8 quando la malattia è scoppiata nello stabilimento a dicembre.

READ  Previsioni per il fine settimana: che inizio primavera

Ha aggiunto che i lavoratori non sono stati esposti a gravi conseguenze per la salute.

Popova ha elogiato “l’importante scoperta scientifica”, dicendo: “Il tempo dirà” se il virus potesse mutare ulteriormente.

L’Istituto Victor in Siberia ha detto sabato che inizierà a sviluppare test umani e un vaccino contro l’H5N8, secondo quanto riferito dall’agenzia di informazione russa.

L’istituto si trova a Koltsovo, fuori dalla città siberiana di Novosibirsk, e l’istituto ha sviluppato uno dei tanti vaccini russi per il Coronavirus.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x