La sonda canadese sul telescopio James Webb supera i primi test

Lontano nello spazio profondo, quattro volte la distanza tra la Terra e la Luna, un pezzo di tecnologia canadese che potrebbe aiutare a rimodellare la nostra comprensione dell’universo ha superato i suoi primi test critici.

I sistemi puntati sull’enorme James Webb Space Telescope, progettato e costruito dall’Agenzia spaziale canadese, sono stati utilizzati per aggrapparsi a una stella bersaglio, un segno che i milioni di dollari e le migliaia di ore spesi per l’iconico progetto funzioneranno bene.

“È molto soddisfacente vedere tutto a posto”, ha affermato Jean Dupuy, il capo scienziato della spedizione dell’agenzia. “È una sensazione di stupore e felicità.”

Generato da 13 miliardi di dollari e più di due decenni di lavoro, James Webb è destinato a essere il successore del telescopio spaziale Hubble, lo strumento che ha abbagliato gli osservatori delle stelle con le sue straordinarie immagini del cielo. Tuttavia, il Webb orbiterà molto più in profondità nello spazio – a circa 1,6 milioni di chilometri di distanza – e sarà ovunque da cento a un milione di volte più sensibile.

Lanciato a fine dicembre, è progettato per studiare la natura dei pianeti al di fuori del nostro sistema solare e ciò che le galassie più antiche possono dirci sulla nascita dell’universo. Webb sarà in grado di analizzare le atmosfere degli esopianeti e raccogliere dati dalle cosiddette galassie della “prima luce”, che si sono formate 13,6 miliardi di anni fa.

Ma tutto ciò sarebbe diventato un pezzo di spazzatura spaziale dall’aspetto goffo se il sensore di guida di precisione si fosse guastato.

“(Il sensore) è molto importante”, ha detto Dupuis, che si trovava nella sala di controllo della NASA il 31 gennaio quando gli operatori hanno premuto l’interruttore di alimentazione dopo il lungo volo dalla Terra.

READ  Curiosity Rover prende uno straordinario panorama per celebrare i 9 anni su Marte

“C’era molta pressione su di noi”, ha detto. “Tutti erano molto felici”.

Il sensore è ora attivo e funzionante e viene utilizzato per allineare i 18 specchi del telescopio, inoltre deve raffreddarsi al di sotto dei 200°C, e probabilmente ci vorrà fino all’estate.

Quindi il sensore sarà in grado di orientare James Webb con incredibile precisione, fino a pochi millisecondi d’arco.

“Puoi indicare un capello umano a pochi chilometri di distanza”, ha detto Dupuy. “Spinge praticamente i limiti di ciò che può essere fatto”.

Tutto è andato bene per il compito. La NASA ha annunciato a dicembre che il telescopio è scivolato in orbita in modo così preciso che il risparmio di carburante significava che poteva funzionare molto più a lungo della sua durata prevista di 10 anni.

Non è l’unico contributo canadese a James Webb. Anche l’imager nel vicino infrarosso e lo spettrometro a fessura, che aiuteranno ad analizzare la luce rilevata dal telescopio, sono stati progettati e costruiti in Canada.

Il Canada ha fatto parte del progetto Webb fin dall’inizio. Almeno la metà dei 600 scienziati della Canadian Astronomical Society vi ha preso parte e decine di scienziati e ingegneri fanno parte del suo team di progettazione.

Il Canada ha contribuito con quasi 200 milioni di dollari dall’inizio del progetto nel 1996. Di conseguenza, gli astronomi canadesi hanno diritto al cinque percento del tempo di osservazione del telescopio.

Oltre agli esopianeti e alle galassie di prima luce, i ricercatori canadesi utilizzeranno Webb per studiare asteroidi e comete vicino a casa per l’influenza delle stelle sullo spazio circostante nelle regioni lontane della galassia dove stanno nascendo nuove stelle.

READ  Celestial Harmony: la Cina lancia l'unità base della stazione spaziale | Notizie di economia e commercio

L’attesa è in aumento.

“Non vedo l’ora di vedere quali dati otteniamo”, ha detto Dupuy.

Questo rapporto è stato pubblicato per la prima volta da The Canadian Press il 18 febbraio 2022.

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x