La spazzatura spaziale russa distrugge il satellite cinese

Illustrazione della distribuzione relativa dei detriti nell’orbita terrestre. I detriti spaziali potrebbero presto diventare una delle principali cause di danni ai satelliti. (Foto: WikiImages)

Apparentemente i russi stavano inavvertitamente suonando la versione ungherese degli autoscontri. È stato riferito che il satellite cinese Yunhai 1-02 Si è diviso in diversi pezzi a marzo dopo aver colpito la spazzatura spaziale da parte della Russia Zenit-2. missile.

L’astronomo di Harvard Jonathan McDowell ha recentemente scoperto il relitto in un record di dati della US Space Force. I sensori di forza hanno trovato il relitto a metà marzo e hanno aggiornato il loro catalogo di detriti spaziali con il commento sull’oggetto russo – l’oggetto 48078 – “si è scontrato con il satellite”. Secondo McDowell, il pezzo russo faceva parte di Zenit-2. missile che ha lanciato un satellite spia nel 1996.

McDowell ha scoperto la collisione facendo riferimento ai dati orbitali e ha scoperto che Object 48078 e Yunhai 1-02 sono passati a poco più di mezzo miglio l’uno dall’altro nello stesso momento in cui il satellite cinese si è schiantato. Questa distanza è solo all’interno del margine di errore per la distanza di collisione tra due oggetti che si muovono intorno al pianeta più velocemente di un proiettile. Secondo McDowell, la collisione ha creato almeno 37 pezzi aggiuntivi di detriti spaziali.

Durante la ferita, Yunhai 1-02 sembra essere ancora in viaggio su un camion, poiché i radioamatori presumibilmente stanno ancora raccogliendo i segnali secondo McDowell.

READ  Usa l'elettricità e CRISPR per scrivere dati sul DNA batterico

Attualmente, più di 29.000 satelliti e detriti spaziali È seguito da reti di monitoraggio spaziale in orbita attorno alla Terra. Quasi 2.000 di questi appartengono a SpaceX che prevede di avere 12.000 satelliti di prima generazione in orbita intorno al nostro pianeta, dopo tutto è stato detto e fatto. Secondo Space.comI satelliti dell’azienda partecipano a circa 1.600 incontri ravvicinati ogni settimana e presto saranno coinvolti nel 90% degli incontri ravvicinati in Low Earth Orbit (LEO).

Ci sono molti detriti – troppo piccoli per essere tracciati, ma abbastanza grandi da minacciare il volo spaziale umano e le missioni robotiche – nell’ambiente spaziale vicino alla Terra. Poiché sia ​​i detriti che il veicolo spaziale viaggiano a velocità estremamente elevate (circa 15.700 miglia all’ora in orbita terrestre bassa), l’impatto di un piccolo pezzo di detriti orbitali con un veicolo spaziale può creare problemi significativi.

Anche piccole macchie di vernice possono danneggiare un’astronave. Un certo numero di finestre dello Space Shuttle sono state sostituite a causa di danni causati dal materiale che è stato analizzato e si è scoperto che erano macchie di vernice. In effetti, rappresenta detriti orbitali di dimensioni millimetriche Il più alto rischio di licenziamento Per la maggior parte dei veicoli spaziali robotici che operano in orbita terrestre bassa.

Il febbraio 2009 ha visto la peggior collisione fino ad oggi, quando il satellite per comunicazioni statunitense Iridium 33 si è scontrato con il defunto satellite militare russo Cosmos 2251. quell’incidente, a sua volta, ha prodotto più di 1.000 singoli incidenti.

Tutto ciò ha spinto Rocket Lab a fare progetti Testare le tecnologie di rimozione dei rifiuti spaziali Per l’azienda finlandese Aurora Propulsion Technologies. Nel quarto trimestre di quest’anno, la società rilascerà i cubi AuroraSat-1 in LEO utilizzando carburante a base d’acqua e controllo del movimento per resistori che possono aiutare i CubeSat con capacità di smontaggio e controllo della posizione basate sulla spinta.

READ  Guarda due cosmonauti russi camminare nello spazio fuori dalla Stazione Spaziale Internazionale

Tenendo conto di detriti di tutte le dimensioni, attualmente, ci sono circa 130 milioni di oggetti di detriti spaziali Detto tutto.


Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x