La sponsorizzazione sportiva di Cazoo sotto esame durante la riorganizzazione aziendale

  • Cazoo ha investito molto in partnership sportive dopo essersi espansa nell’Europa continentale
  • Il marchio ha accordi con squadre di Premier League, LaLiga, Serie A, Bundesliga e Serie A
  • Il rivenditore di auto prevede risparmi in contanti di oltre 200 milioni di sterline entro la fine del 2023

Nonostante le ingenti spese di sponsorizzazione sportiva negli ultimi due anni, il nuovo piano di Cazoo per riorganizzare l’attività ha messo in dubbio le numerose partnership del rivenditore di auto online.

L’ampio portafoglio di sponsorizzazioni dell’azienda copre club in trasferte nazionali in Inghilterra, Spagna, Italia, Germania e Francia. A partire da maggio 2022, Cazoo vanta partnership con 11 diversi titolari di diritti che coprono più di 25 proprietà in nove sport, tra cui cricket, rugby, freccette e biliardo.

Tuttavia, la fattibilità a lungo termine di questi accordi è stata messa in discussione a giugno quando Cazoo ha annunciato Piano di riorganizzazione aziendale per l’Europaprogettato per “dimensionare” l’azienda in modo appropriato e posizionarla per una crescita redditizia.

L’obiettivo sarà il miglioramento dell’economia delle unità di vendita al dettaglio, la riduzione dei costi e l’aumento della liquidità. Ciò include un risparmio in contanti di oltre £ 200 milioni (US $ 242 milioni) da giugno 2022 alla fine del 2023. Saranno interessati circa 750 ruoli di Cazoo.

La stima degli utili del secondo trimestre della società la scorsa settimana ha fatto più luce sulla situazione di Cazoo. Dopo il lancio iniziale nel Regno Unito, il rivenditore di auto si è trasferito nell’Europa continentale, dove la sponsorizzazione sportiva all’epoca era vista come un modo efficace per aiutare a stabilire il marchio in nuovi mercati.

READ  Air Liquide e Shell firmano un accordo decennale per l'energia elettrica rinnovabile in Italia - Ingegneria Chimica

Tuttavia, l’amministratore delegato di Cazoo, Alex Chesterman, ha rivelato alla chiamata sugli utili che l’Europa rappresentava solo “meno del 10% delle vendite e dei ricavi unitari” nel secondo trimestre. Questo contributo dovrebbe rimanere lo stesso per il resto dell’anno.

Quando gli è stato chiesto se Cazoo potesse vendere le sue attività europee o chiudere del tutto, Chesterman ha detto che stava esaminando “una gamma completa di opzioni”, ripetendo che la società doveva “ridurre il consumo di denaro”.

“Se chiudiamo alcuni mercati, ovviamente ci sono dei costi associati a questo, ma saranno ovviamente molto inferiori all’investimento necessario nei prossimi 12-18 mesi in quei mercati”, ha aggiunto.

Stephen Morana, chief financial officer di Cazoo, ha confermato alla chiamata che l’attuale tasso di perdita dell’EBITDA della società in Europa era “da circa £ 25 a £ 30 milioni nel Regno Unito a trimestre”.

La chiamata non menzionava direttamente gli impegni di collaborazione sportiva di Cazoo, ma il capo della sponsorizzazione dell’azienda Mike Mainwaring ha dichiarato su SportsPro Live ad aprile che il modello dell’azienda sarebbe “coerente”, sebbene la direzione della nuova attività di Cazoo potrebbe ripagarlo.

“Il primo modello di investimento come marchio sarà coerente”, ha affermato Mainwaring.

“Dove penso che sia un po’ diverso è la scala. In Europa a questo punto la situazione è un po’ più equilibrata. In Francia abbiamo due squadre di calcio e un torneo di golf. In Spagna abbiamo due squadre di calcio”.

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x